Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Vittorio Veneto, oltre 50 clienti che si rivolgevano a lei per la ceretta low cost

SCOPERTA ESTETISTA ABUSIVA GIRO D'AFFARI DI 300MILA EURO

Ex impiegata 40enne nei guai, indagine dalla Guardia di Finanza


VITTORIO VENETO - Da almeno cinque anni aveva avviato un centro estetico abusivo ricavato in uno stanzino della sua abitazione, nel centro di Vittorio Veneto. A scoprire questa attività sono stati gli uomini della Guardia di Finanza che hanno raccolto la testimonianza di una cinquantina di clienti che si rivolgevano all'estetista, una 40enne ex impiegata. I finanzieri hanno ricostruito il giro d'affari della donna: 300mila euro, tutti in nero. L'estetista, senza peraltro nessun titolo professionale in materia, si occupava principalmente di depilazione; i proventi venivano spesi in viaggi in località esotiche. L'attività era stata pubblicizzata attraverso il passaparola tra le clienti e con un'inserzione su un giornale di annunci. All'interno dell'abitazione era stata ricavata una stanzetta con tanto di lettino, scalda cera e strisce per la depilazione. Durante il blitz dei finanzieri la 40enne era appunto impegnata con una cliente. Accertato l'imponibile di 300mila euro, emerso dall'indagine, la donna sarà ora sanzionata con una multa di svariate decine di migliaia di euro. Le parole del comandante della Guardia di Finanza di Conegliano, tenente Salvatore Lo Gatto.

Galleria fotograficaGalleria fotografica