Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Nessun sindaco all'assemblea: "Ci hanno abbandonato"

PRONTI A SOSPENDERE LA MANUTENZIONE DEI CANALI

Tensione tra i lavoratori del Consorzio di bonifica Piave per il contratto


TREVISO – Pronti anche a sospendere la manutenzione sui canali di irrigazione e la regolazione dei vari corsi d’acqua contro le piene. I dipendenti dei consorzi di bonifica sono sul piede di guerra anche nella Marca: se non verrà sbloccato a breve lo stallo per il rinnovo del loro contratto di lavoro, potrebbero attuare uno sciopero totale, sospendendo anche quei servizi minimi finora sempre garantiti per non gravare sui cittadini. Nel trevigiano sono coinvolti i 150 addetti del Consorzio di bonifica Piave, che ha riunito i preesistenti consorzi Destra Piave, Sinistra Piave e Brentella e che ha competenza su 90 comuni della provincia (esclusa solo la parte meridionale del Moglianese). L’accordo di categoria è scaduto da undici mesi : i sindacati del comparto hanno proclamato una mobilitazione regionale per il prossimo 27 novembre.

Andrea Zanin, della Fai Cisl, Gino Del Prà e Ugo Costantini della Flai Cgil e una delegazione di lavoratori hanno incontrato il vice prefetto Pietro Signoriello, che ha assicurato l’impegno a trasmettere le istanze al governo. Operai e tecnici hanno tenuto anche un’assemblea a Falzè di Trevignano, a cui erano stati invitati tutti i sindaci trevigiani: non si è presentato nessuno. “Un atteggiamento che ci ha molto deluso, anche per il ruolo nella gestione del territorio svolto da questi lavoratori. Lo scriveremo agli amministratori locali”, dicono i sindacalisti.