Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/197: IL RITORNO DI TOGER WOODS

Il campione di nuovo sul green nel "Torneo degli eroi"


NASSAU - Un evento atteso, e da molti auspicato: il fuoriclasse Tiger Woods 41enne di Cypress (California), si rimette in gioco. È sceso in campo dal 30 novembre al 3 dicembre all’Albany Golf Course (par 72) di Nassau, a New Providence sulle isole Bahamas, praticamente a casa sua,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/196: AD ALICANTE LA SFIDA ITALIA - SPAGNA DEI GIORNALISTI

Vincono gli iberici, ma è festa per tutti


ALICANTE (SPA) - Ad Alicante, il match “Periodistas España-Italia”, la tradizionale sfida dei giornalisti spagnoli nostri antagonisti, in un clima di grande amicizia. È il più cordiale e allegro tra gli incontri internazionali che nella stagione vede i giornalisti...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/195: A DUBAI IL GRAN FINALE DELL'EUROPEAN TOUR

Rahm vince il torneo, classifica generale a Fleetwood


DUBAI - Con la disputa del DP World Tour Championship Dubai (16-19 novembre), è terminata al Jumeirah Golf Estates (Par 72), la stagione dell’European Tour cui hanno partecipato i primi sessanta classificati nell’ordine di merito della "Race To Dubai". Unico italiano in gara...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Istrana e Paese, controllo di polizia, dtl, Inail, Spisal, Gdf e vigili del fuoco

LABORATORI CINESI, DOPPIO BLITZ E MULTE PER 40MILA EURO

Dieci lavoratori in nero su 22 controllati dalla task force


ISTRANA - Ennesimo blitz della task force, coordinata dalla Questura di Treviso, per il controllo dei laboratori cinesi della provincia. Al termine dell'ispezione, eseguita martedì sera è stata sospesa l'attività di due laboratori cinesi per il confezionamento di capi d'abbigliamento di Istrana e Padernello di Paese. L'operazione ha visto coinvolti polizia, guardia di Finanza, Inail, Spisal, direzione territoriale del lavoro e la polizia locale. Ad Istrana, all'interno di un capannone preso in affitto da un imprenditore del luogo, sono stati trovati 4 lavoratori su 11 in nero. A Padernello sono stati 6 gli operai sorpresi a lavorare senza nessun contratto, tra gli 11 presenti. Nel primo caso è stata inflitta una multa di 19.350 euro, nel secondo una sanzione di 21.700: entrambe le posizioni sono state sanate. All'interno di un terzo laboratorio, sempre nella zona, non sono state riscontrate irregolarità. Controlli, eseguiti dalla Guardia di Finanza, presso altri due laboratori cinesi, a Pederobba e Oderzo, hanno portato a scoprire rispettivamente cinque e due lavoratori irregolari. A Montebelluna la direzione territoriale del lavoro ha sospeso, qualche giorno fa l'attività di un'azienda agricola del luogo, specializzata nella raccolta e lavorazione dei kiwi: su 21 lavoratori, ben 16 lavoravano in nero.