Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Istrana e Paese, controllo di polizia, dtl, Inail, Spisal, Gdf e vigili del fuoco

LABORATORI CINESI, DOPPIO BLITZ E MULTE PER 40MILA EURO

Dieci lavoratori in nero su 22 controllati dalla task force


ISTRANA - Ennesimo blitz della task force, coordinata dalla Questura di Treviso, per il controllo dei laboratori cinesi della provincia. Al termine dell'ispezione, eseguita martedì sera è stata sospesa l'attività di due laboratori cinesi per il confezionamento di capi d'abbigliamento di Istrana e Padernello di Paese. L'operazione ha visto coinvolti polizia, guardia di Finanza, Inail, Spisal, direzione territoriale del lavoro e la polizia locale. Ad Istrana, all'interno di un capannone preso in affitto da un imprenditore del luogo, sono stati trovati 4 lavoratori su 11 in nero. A Padernello sono stati 6 gli operai sorpresi a lavorare senza nessun contratto, tra gli 11 presenti. Nel primo caso è stata inflitta una multa di 19.350 euro, nel secondo una sanzione di 21.700: entrambe le posizioni sono state sanate. All'interno di un terzo laboratorio, sempre nella zona, non sono state riscontrate irregolarità. Controlli, eseguiti dalla Guardia di Finanza, presso altri due laboratori cinesi, a Pederobba e Oderzo, hanno portato a scoprire rispettivamente cinque e due lavoratori irregolari. A Montebelluna la direzione territoriale del lavoro ha sospeso, qualche giorno fa l'attività di un'azienda agricola del luogo, specializzata nella raccolta e lavorazione dei kiwi: su 21 lavoratori, ben 16 lavoravano in nero.