Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Giudicati innocenti con formula piena Leonardo Mariot e Anna Gagliazzo

AGGRESSIONE AGLI EX DIRIGENTI DEL TREVISO: ULTRAS ASSOLTI

Erano accusati dell'assalto a Gerardo Schettino e Simone Lettieri


TREVISO – (gp) Assolti con formula piena per non aver commesso il fatto. Un esito che la difesa, rappresentata dall'avvocato Fabio Crea, dava quasi per scontato visto che le presunte vittime, da cui era partita la denuncia, dovevanoidentificare gli autori dell'aggressione e inchiodarli a processo. Ma Gerardo Schettino, ex direttore generale del Treviso Calcio, e Simone Lettieri, ex direttore amministrativo della società biancoceleste, a testimoniare di fronte al giudice non si erano mai presentati, tanto che la corte, per giudicare i due imputati nella vicenda, Leonardo Mariot e Anna Gagliazzo, aveva deciso di disporre per i due ex dirigenti l'accompagnamento coatto. Nel corso della precedente udienza si erano finalmente seduti sul banco dei testimoni ma il loro racconto aveva di molto ridimensionato i fatti. Entrambi infatti avevano ricostruito quanto successo il 21 marzo 2009 presso la sede del Treviso Calcio a Lancenigo. Un gruppo di tifosi, in piena contestazione con la società, erano entrati negli uffici inveendo contro Schettino e Lettieri. Ma proprio le due vittime delle violenze avevano dichiarato che si trattò di una contestazione verbale alla quale seguirono una serie di spintoni, ma niente di più. Insomma la presunta aggressione, dipinta come un vero e proprio raid punitivo, era già stata ridimensionata, e non di poco, dalle stesse vittime. L'avvocato Fabio Crea ha poi dimostrato come il furto “per dispetto” del cellulare di uno dei due dirigenti fosse stato commesso da una terza persona e non dai suoi assistiti. Dichiarazioni, quelle dei due ex dirigenti del Treviso Calcio, che hanno spinto anche l'accusa, rappresentata dal pm Giovanni Valmassoi, a chiedere l'assoluzione per Leonardo Mariot e Anna Gagliazzo.