Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, indagine della polizia postale, centinaia di persone raggirate

SMS TRAPPOLA E PISHING NEI GUAI 40ENNE TREVIGIANO

Cinque arresti, l'uomo denunciato per concorso in truffa e frode on line


TREVISO - Comincia tutto con un sms, inviato a pioggia, in tutta Italia a decine di migliaia di utenti: il messaggino rimanda a pagine web identiche a quelle di siti commerciali, di operatori telefonici e di istituti di credito. Centinaia di ignari clienti, invogliati dalle promozioni proposte (raddoppio delle ricariche ad esempio) sono caduti nella trappola, lasciando i codici delle proprie carte di credito. Con questi dati una banda, composta da quindici persone, è riuscita a fare acquisti on line per almeno 300mila euro. A sgominare il gruppo dedito a questa frode è stata la polizia postale di Roma che ha arrestato cinque persone tra le province di Roma e Pesaro: tutti sono stati colti in flagrante mentre utilizzavano i codici per fare acquisti in rete. Altre dieci persone, tra i 30 e i 55 anni, sono state denunciate e tra queste un 40enne trevigiano, esperto di informatica. Secondo gli investigatori l'uomo era ai vertici dell'organizzazione ed aveva il compito di creare i siti cloni. Gli sms che fungevano da esca, inviati con un ritmo di 300 messaggini al secondo, partivano invece da una sim box.