Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Condannato per omicidio colposo il 31enne padovano Daniele Lazzaretto

DODICI MESI DI RECLUSIONE PER LA MORTE DI MATTEO MORETTO

L'incidente lungo via Castellana a Resana il 21 aprile 2010


CASTELFRANCO VENETO – (gp) A poco più di due anni e mezzo dall'incidente stradale che ha strappato alla vita il 32enne di Castelfranco Veneto Matteo Moretto, si è concluso con una sentenza di condanna a un anno di reclusione il processo a carico del 31enne padovano Daniele Lazzaretto, chiamato a rispondere del reato di omicidio colposo. Era il 21 aprile del 2010 quando il giovane, alla guida della sua Mercedes, nell'effettuare una svolta a sinistra lungo via Castellana a Resana per entrare nel parcheggio del panificio Quaggiotto avrebbe tagliato la strada, stando a quanto sostiene la Procura, allo scooter di Moretto. La vittima, che lavorava alla Graficart srl di Resana di cui il padre era uno dei due titolari, non riuscì a evitare l'impatto e andò a schiantarsi contro la fiancata dell'auto. Un urto violentissimo che fece sbalzare il motociclista a diversi metri di distanza facendolo ricadere pesantemente sull'asfalto. L'allarme venne subito lanciato vista la gravità della situazione ma i soccorsi, seppur intervenuti tempestivamente, risultarono inutili. Sul posto oltre a un'ambulanza dell'ospedale di Castelfranco Veneto si precipitò l'elicottero del Suem 118 di Treviso ma all'arrivo dei sanitari per il 32enne non c'era già più nulla da fare. La morte di Matteo Moretto, che oltre alla compagna aveva lasciato due figlie piccole, fu l'ennesima di una lunga striscia di sangue che falcidiò la Marca: in nemmeno 4 mesi (dall'inizio del 2010) Matteo era stato il ventiquattresimo decesso per incidente stradale.