Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Vittorio Veneto, torchiati dalla polizia per ore i tre presunti violentatori

COSTRETTA AD UN RAPPORTO ORALE IN TRENO: SI ERA INVENTATA TUTTO

Denunciata per simulazione di reato una studentessa 21enne


VITTORIO VENETO - Venerdì sera a bordo del treno Belluno-Venezia, diretta ad una festa: si è seduta nel vagone, si è assopita posando gli occhiali ed è stata risvegliata da tre ragazzi che l'hanno costretta ad un rapporto sessuale orale. Mentre in due le bloccavano le braccia, chiudendole gli occhi, un terzo abusava di lei. Il gruppetto di giovani, quando il treno è arrivato alla stazione di Vittorio Veneto, è sceso per dileguarsi. Una storia sconvolgente quella raccontata la sera stessa da una studentessa bellunese di 21 anni agli agenti della polizia ferroviaria di Treviso. Peccato però che tutto sia stato frutto della fantasia: la giovane sarà denunciata per simulazione di reato dalla squadra mobile di Treviso. La vicenda ha mobilitato, fin dalla serata di venerdì, la squadra mobile trevigiana e quella bellunese che hanno dato la caccia ad un gruppo di presunti violentatori. Si trattava di un gruppo di tre ragazzi bellunesi, tra i 18 ed i 19 anni che erano effettivamente sullo stesso treno e sullo stesso vagone della ragazza. I ragazzi erano stati peraltro multato dal capotreno sempre in quel frangente. All'alba sono stati rintracciati in un appartamento di Vittorio Veneto dove avevano partecipato ad una festa. I tre giovani sono stati torchiati per oltre cinque ore, inutilmente. Ad essere risolutiva è stata la confessione della ragazza che in lacrime ha detto di essersi inventata tutto. I bellunesi, dopo ore da incubo, sono stati rilasciati. La ragazza non ha saputo fornire dei validi motivi per giustificare il suo gesto: il tutto si ricondurrebbe a problemi di natura famigliare.