Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/308- CAMPI/23: GOLF CLUB COLLI BERICI

Bel gioco e non solo nella pedemontana vicentina


BRENDOLA - La terra berica è territorio che ha del mistero, un Veneto che affascina: incantano le sue rocce, le sue grotte carsiche, i suoi mulini ad acqua, le numerose antiche fontane al servizio dei lavatoi. Tutto da scoprire è il fascino di villa Giulia, i cui dintorni, chiamati...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/307: IL CORONAVIRUS FERMA ANCHE IL PLAYERS CHAMPIONSHIP

Il prestigioso torneo annullato dopo il primo giro


FLORIDA (USA) - Facciamo un commento all’evento, pur sapendo che la competizione non arriverà all’ultimo giro. Vince infatti il Coronavirus, alla conclusione della prima giornata.Il Players Championship è il torneo di maggiore importanza del PGA Tour. Si gioca al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/306: AL QATAR MASTERS, SUCCESSO DI JORGE CAMPILLO

L'iberico vince il testa a testa con lo scozzese Drysdale


QATAR - Sarebbe stato mio desiderio seguire le imprese di Francesco Molinari, intento a difendere il titolo nella 54ª edizione dell’Arnold Palmer Invitational, la prestigiosa gara dedicata al grande architetto campione di golf. All’azzurro è però capitato un...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Castelfranco, blitz in Borgo Padova, a Treviso controllo in via XV luglio

SORPRESI DOPO IL FURTO: LASCIANO IL BOTTINO E SCAPPANO A PIEDI

Refurtiva di 40mila euro, Audi rubata e preziosi, caccia a due ladri


CASTELFRANCO VENETO - Un bottino complessivo di 40mila euro: un'Audi A6 rubata a Campodarsego lo scorso primo dicembre, vari orologi, gioielli e monili in oro appena rubati da alcune abitazioni. Questa la refurtiva recuperata dai carabinieri nel tardo pomeriggio di ieri durante un controllo in borgo Padova, a Castelfranco. Ad abbandonare auto e preziosi sono stati due ladri, inseguiti a lungo dal comandante della stazione dei militari, il maresciallo Antonio Currò: i malviventi sono riusciti a dileguarsi ma prima hanno dovuto lasciare sul posto il maltolto. Il controllo lungo borgo Padova era scattato verso le 17.15 quando una pattuglia scorge l'auto posteggiata a due passi di un'abitazione: i militari si sono appostati ed hanno sorpreso due giovani mentre uscivano da un'abitazione con in mano la federa di un cuscino, piena zeppa di gioielli. I malviventi non sono riusciti ad entrare in auto e hanno dovuto scappare a piedi, scavalcando le recinzioni di altre abitazioni. Dopo un lungo inseguimento con il maresciallo Antonio Currò i ladri sono riusciti a far perdere le proprie tracce. Nella serata di ieri, sempre nell'abito dei controlli che sono in corso per prevenire i furti in abitazione e le rapine, i carabinieri hanno fermato a Treviso, lungo via XV luglio, a due passi dalla vecchia stazione ferroviaria di Porta Santi Quaranta, un gruppo di quattro romeni di 44, 33, 25 e 23 anni. Nascosti all'interno del vano motore della Ford Escort su cui viaggiavano i militari hanno trovato uno scalpello ed altri attrezzi da scasso. Per tutti è scattata la denuncia.

Galleria fotograficaGalleria fotografica