Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Vidor, indagine avviata un mese fa dal titolare della ditta

RUBA VINI E GRAPPE IN AZIENDA MANETTE AL DIPENDENTE INFEDELE

Un 30enne di Montebelluna arrestato per furto e ricettazione


VIDOR - Un'impresa vitivinicola di Vidor derubata per mesi da un dipendente infedele, un 30enne di Montebelluna, per un bottino di alcune migliaia di euro: l'uomo è stato arrestato per furto e ricettazione nella giornata di mercoledì. Questo quanto scoperto dai carabinieri di Valdobbiadene nel corso di un'indagine avviata proprio in seguito ad una denuncia presentata dal titolare della ditta, nei primi giorni di novembre. L'uomo segnalava in particolare inspiegabili ammanchi di vini e grappe, sempre quando era assente dall'azienda. Le indagini si sono concentrate sui dipendenti. L’attività degli investigatori è durata ininterrottamente per oltre un mese poiché i malfattori, temendo probabilmente di essere scoperti, avevano deciso di interrompere i furti ed aspettare tempi migliori. La grande pazienza però è stata ricompensata e solo ieri ha avuto il suo positivo epilogo. Verso le ore 18, infatti i militari hanno sorpreso uno degli operai, un 30enne addetto allo smistamento dei prodotti, mentre si intratteneva all’interno dell’azienda, nonostante l’orario di chiusura al pubblico. Appena superato il ponte di Vidor diretto a Montebelluna, l'uomo è stato fermato: all'interno del baule erano occultati sette cartoni contenenti 28 bottiglie di grappe. La successiva perquisizione domiciliare ha portato al ritrovamento di altre 7 bottiglie di vino prosecco. Buona parte della grappa trafugata era stata invece rivenduta ad alcuni bar della zona.