Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Oggi alle 14.30 i biancocelesti tornano al Tenni contro il Lumezzane

RUOTOLO SUONA LA CARICA: "VOGLIO UN TREVISO ARRABBIATO"

Il mister pretende il massimo; diretta su Radio Veneto Uno


TREVISO - Dopo aver osservato il turno di riposo, il Treviso ultimo in classifica torna a giocare al Tenni ospitando alle 14.30 il Lumezzane. I tifosi biancocelesti sperano che sia la volta buona per festeggiare finalmente la prima vittoria della stagione. E lo spera naturalmente anche mister Gennaro Ruotolo, che suona la carica. "I ragazzi li voglio vedere incazzati, ma in senso positivo, consapevoli della situazione in cui siamo. Chi vuole può. A parte il mio ottimismo, dovremo essere solamente noi a ribaltare tutto; quindi sarà un Treviso aggressivo, cattivo. Le cose bisogna volerle. Si dovrà agganciare il prima possibile chi ci sta davanti, quindi Treviso con grande voglia di fare, di correre, con la ferma volontà di togliersi da questa situazione. Ecco il modo giusto di ragionare: possiamo farcela perché lo pensiamo. Se invece subentra la paura, se si ragiona in maniera negativa tutto si complica e diventa ancora più difficile.

Cronaca diretta su Radio Veneto Uno