Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, in estate i lavori per trasformarla in palestra, denunciato il titolare

PISCINA TRASFORMATA IN DISCARICA: BLITZ DA "ZAMBON"

Vasca riempita con vecchie reti e tappeti, poi la colata di cemento


TREVISO - Una piscina interna fatta sparire per fare posto ad una palestra, tre stanze ed un corridoio: per riempire il buco della vasca sono stati utilizzati, oltre a terra ghiaia e cemento anche rifiuti scomodi e costosi da smaltire come tappeti ormai consumati di campi da calcetto, vecchie reti, sedie di plastica, frigoriferi, bidoni. Questo quanto ha accertato la polizia locale di Treviso ed i tecnici del Comune nei confronti dello Sporting club Zambon di via Medaglie d'Oro. Il proprietario è stato denunciato in base al testo unico dell'ambiente e la struttura è stata posta sotto sequestro in mattinata. La denuncia era arrivata al comando di via Castello D'amore qualche mese fa, durante i lavori: negli scatti pervenuti agli investigatori del nucleo di polizia giudiziaria erano ben visibili i rifiuti accatastati sul fondo della piscina. Le indagini, coordinate dal pm Iuri De Biasi, in ogni caso proseguiranno. Il Comune inoltre provvederà a sanzionare lo Sporting club per aver convertito la piscina in palestra senza nessuna comunicazione al settore attività edilizie. Il titolare avrebbe già ammesso le contestazioni a suo carico. Ai nostri microfoni le parole del legale di Bepi Zambon, l'avvocato Daniel Polo Pardise.