Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Esito choc dei controlli dell'Ulss 9 su 21 bambini e 5 insegnanti della scuola

TUBERCOLOSI A SAN BIAGIO, CONTAGIATO ANCHE UN 13ENNE

Infezione trasmessa da una compagna di classe coetanea


SAN BIAGIO DI CALLALTA - Un nuovo caso di tubercolosi a San Biagio di Callalta: ad essere contagiato sarebbe un compagno di classe della ragazzina che aveva contratto l'infezione nei giorni scorsi. Proprio la scoperta dell'infezione nella 13enne, che a sua volta l'avrebbe presa dal padre, ha comportato la necessità, da parte dell'Ulss 9, di sottoporre al test anti tubercolinico tutti gli altri 21 studenti e i cinque insegnanti della classe delle scuole medie frequentata dall'adolescente. Gli esiti degli esami, effettuati venerdì scorso e diffusi oggi, hanno accertato la positività alla tbc per un altro tredicenne, questa vota un maschio. Positivo anche un secondo studente, ma il risultato in questo caso è dovuto con ogni probabilità ad una vaccinazione effettuata da piccolo. Nel corso della giornata di oggi saranno effettuate le ulteriori verifiche previste, che prevedono una visita specialistica, una radiografia del torace ed esami di laboratorio. Una volta in possesso degli elementi aggiuntivi, la situazione sarà rivalutata dai medici specialisti. Da quanto emerso allo stato attuale non vi sono elementi che richiedano di estendere la ricerca di una eventuale positività dei contatti degli studenti risultati affetti da tubercolosi, perché non è stato rilevato un tasso di frequenza dell’infezione tubercolinica superiore a quello atteso. Quindi, la procedura sarà svolta secondo le tappe previste con un controllo a distanza di otto settimane delle persone risultate negative in sede del primo test di venerdì scorso. Dopo la mamma e tre bambini a Ponte di Piave e il padre e la figlia a S. Biagio, si tratta del sesto caso di tbc nella Marca in pochi giorni.