Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Previsti laboratori, concerti ed un veglione di Capodanno ad un euro

I GIOVANI DI ZTL TORNANO AD OCCUPARE L'EX TELECOM

Nel capannone abbandonato per protesta contro la mancanza di spazi


TREVISO - Sono tornati nell'ex sede Telecom: i giovani di Ztl Wake Up questa mattina hanno occupato i fabbricati abbandonati in via Dandolo, un tempo utlizzati dalla compagnia telefonica ed oggi proprietà di un immobiliare. Un primo "blitz" era avvenuto lo scorso giugno, poi il gruppo, vicino all'area della Casa dei beni comuni e dell'estrema sinistra trevigiana, aveva compiuto azioni simili anche negli impianti sportivi delle Stiore (di recente trasformati in parcheggio) e nell'ex Camuzzi sul bastione delle Mura. Come sempre procederanno alla pulizia e ad una risistemazione del luogo, in stato di totale abbandono e preda di erbacce e rifiuti, lasciati da chi, in questi mesi, l'ha usato come dormitorio di fortuna. Stavolta però i giovani attivisti di Ztl intendono trattenersi più a lungo, almeno fin dopo capodanno, compiendo per quanto possibile anche dei lavori più strutturali: come la realizzazione di un bancone per un bar, la posa di alcuni tramezzi per suddividere gli spazi, la pulitura dei muri. Già stilato un corposo calendario di eventi ed iniziative per tornare ad animare il complesso: da una piccola officina per la riparazione di biciclette ad un mercatino per lo scambio di abiti, da un numero telefonico per le donne in difficoltà ai laboratori di scrittura creativa, dai concerti di hip hop alle esibizioni di street art, alla creazione di un orto urbano fino ad un veglione dell'ultimo dell'anno, con musica dal vivo e dj set, al prezzo simbolico di un euro, in contrapposizione alle feste a caro prezzo. La Polizia ha sorvegliato che le operazioni si svolgessero senza rischi per l'ordine pubblico e, dai proprietari, per il momento, non sono giunti segnali. Gli "occupanti" distribuiranno anche un volantino ai residenti per spiegare le loro motivazioni e stanno preparando una sorta di questionario sondaggio per chiedere ai trevigiani come vorrebbero che venissero utilizzati i molti immobili vuoti in città. L'obiettivo di questa azione, come delle precedenti, spiega Gaia Righetto, una delle rappresentanti di Ztl, è tenere viva l'attenzione sulla mancanza di spazi di aggregazione in città.

Galleria fotograficaGalleria fotografica