Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Tutelati 4.800 posti di lavoro: erano 3.900 due anni fa

LA CASSA INTEGRAZIONE IN DEROGA SALVA LE PICCOLE AZIENDE

Sono 930 le pmi trevigiane che hanno utilizzato lo strumento nel 2012


TREVISO - (mz) Nel 2012, nella Marca, 930 piccole imprese, in prevalenza operanti nel settore manifatturiero (metalmeccanica, moda, legno-arredo), hanno utilizzato la cassa integrazione in deroga. Si tratta di un ammortizzatore che replica la cig tipica delladella grande industria: nel corso del 2013 assicurerà per 180 giorni di effettiva mancanza di lavoro, un’integrazione mensile al reddito dei dipendenti pari all’80% del loro stipendio (che varia tra i 750 e gli 850 euro netti in base ai massimali Inps). Nel 2009 erano state 320 le aziende a far ricorso a questa formula, 1.100 nel 2010, 780 nel 2011, tutelando rispettivamente 2.110 posti di lavoro nel 2009, 5.300 nel 2010, 3.900 nel 2011 e 4.800 nel 2012.Da evidenziare che nella nostra provincia i dipendenti delle imprese artigiane non edili sono 30mila e lo scorso anno il 10% ha firmato accordi di cig in deroga per il tramite delle associazioni artigiane e dei sindacati. Grazie all’accordo del 28 dicembre scorso raggiunto tra Confartigianato, le altre associazioni datoriali , i sindacati e la Regione, la cassa in deroga prevista in via residuale dalla Riforma Fornero del luglio scorso e definitivamente finanziata dalla legge di stabilità di fine anno, può essere richiesta sin d’ora da qualsiasi azienda in difficoltà contattando la propria associazione di riferimento