Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra il romeno Marius Balajel e la compagna Dana Victoria Olteanu

GIRO DI SQUILLO AL NEW QUEEN: AL VIA IL PROCESSO AGLI SFRUTTATORI

Avrebbero costretto giovani a prostituirsi nel locale di lap dance


VILLORBA – (gp) E' formalmente iniziato il processo per il giro di squillo all'interno del locale di lap dance New Queen di Villorba. Dopo il rinvio a giudizio disposto dal gup Umberto Donà, in aula si sono presentati Marius Balajel, 26enne romeno residente a San Fior, e la compagna Dana Victoria Olteanu, connazionale di 22 anni. I due, difesi dall'avvocato Fabio Crea, sono chiamati a rispondere di sequestro di persona e di sfruttamento della prostituzione, anche minorile. Il solo Balajel è accusato inoltre di violenza sessuale ai danni di una giovane lap dancer. Secondo gli inquirenti, il compito del 26enne sarebbe stato quello di reclutare ragazze da portare in Italia a prostituirsi nei privè del New Queen e di un altro locale, la Sfinge di San Fior, mentre la compagna avrebbe fatto da tramite con i club. Una sorta di maitresse che avrebbe gestito e istruito le ragazze invitandole a curarsi, vestirsi e truccarsi adeguatamente. Il giro di squillo venne scoperto nel settembre dello scorso anno in seguito a un doppio blitz della Squadra Mobile di Treviso, che portò anche all'arresto di Marius Balajel. Alla Sfinge vennero trovate 10 ragazze mentre al New Queen otto, per lo più romene ma anche dominicane, brasiliane e nigeriane. Le successive indagini avrebbero stabilito il modo in cui Balajel tenesse contatti con altri romeni residenti in Italia e la compagna comunicasse con la Spagna, soprattutto con Maiorca. Stando a quanto contestato dalla Procura di Treviso, i due in concorso avrebbero costretto ragazze anche di 16 anni a concedersi sessualmente nei locali, prestazioni a pagamento che sarebbero andate dai 100 ai 150 euro e venivano riprese dalle telecamere interne.