Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra il romeno Marius Balajel e la compagna Dana Victoria Olteanu

GIRO DI SQUILLO AL NEW QUEEN: AL VIA IL PROCESSO AGLI SFRUTTATORI

Avrebbero costretto giovani a prostituirsi nel locale di lap dance


VILLORBA – (gp) E' formalmente iniziato il processo per il giro di squillo all'interno del locale di lap dance New Queen di Villorba. Dopo il rinvio a giudizio disposto dal gup Umberto Donà, in aula si sono presentati Marius Balajel, 26enne romeno residente a San Fior, e la compagna Dana Victoria Olteanu, connazionale di 22 anni. I due, difesi dall'avvocato Fabio Crea, sono chiamati a rispondere di sequestro di persona e di sfruttamento della prostituzione, anche minorile. Il solo Balajel è accusato inoltre di violenza sessuale ai danni di una giovane lap dancer. Secondo gli inquirenti, il compito del 26enne sarebbe stato quello di reclutare ragazze da portare in Italia a prostituirsi nei privè del New Queen e di un altro locale, la Sfinge di San Fior, mentre la compagna avrebbe fatto da tramite con i club. Una sorta di maitresse che avrebbe gestito e istruito le ragazze invitandole a curarsi, vestirsi e truccarsi adeguatamente. Il giro di squillo venne scoperto nel settembre dello scorso anno in seguito a un doppio blitz della Squadra Mobile di Treviso, che portò anche all'arresto di Marius Balajel. Alla Sfinge vennero trovate 10 ragazze mentre al New Queen otto, per lo più romene ma anche dominicane, brasiliane e nigeriane. Le successive indagini avrebbero stabilito il modo in cui Balajel tenesse contatti con altri romeni residenti in Italia e la compagna comunicasse con la Spagna, soprattutto con Maiorca. Stando a quanto contestato dalla Procura di Treviso, i due in concorso avrebbero costretto ragazze anche di 16 anni a concedersi sessualmente nei locali, prestazioni a pagamento che sarebbero andate dai 100 ai 150 euro e venivano riprese dalle telecamere interne.