Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Dopo l'omicidio Bruno Magri, 21 anni, ha ripulito e gettato via i coltelli

ACCOLTELLATO IN CASA, INSEGUITO E UCCISO IN LAVANDERIA

Parricidio di via Ghirada, un lucido piano alla base del delitto?


TREVISO - Un'esplosione di violenza inaudita, forse un raptus o un piano lucido, determinato e dovuto da rancori accumulati del tempo? Gli investigatori in queste ore stanno cercando di dare una risposta a queste domande per far luce sull'omicidio di via Ghirada. Lo scontro violento, violentissimo che porta Bruno Magri, 21 anni, ad uccidere il padre Roberto sarebbe avvenuto nel tardo pomeriggio. Tra il padre, malato di depressione e disoccupato da oltre 10 anni, ed il figlio i rapporti sono da sempre tesi, tesissimi. Giovedì i due sono soli in casa; la madre di Bruno, Paula, insegnante universitaria, è a Padova per tenere una lezione. Il 21enne ed il padre Roberto arrivano allo scontro fisico al culmine dell'ennesima discussione. I due sono in soggiorno. Il giovane, reagendo sembra ad una provocazione dell'uomo, afferra un coltello e colpisce con alcuni fendenti il 55enne che seppur ferito riesce a scappare, scende le scale e raggiunge l'interrato. L'uomo, disperato, cerca di riparare nel locale della lavanderia: non può immaginare che quella sarà per lui una trappola mortale. Bruno Magri, con lo stesso coltello ed altre lame, finisce il padre con almeno altre sei coltellate. Il 21enne nella colluttazione si procura alcune ferite da taglio alle mani: decide quindi di raggiungere, da solo, il pronto soccorso per farsi medicare. Ai medici racconterà di essersi ferito da solo, a casa. Il giovane, ancora sotto choc, chiama dall'ospedale la madre Paula e le racconta quel che è successo. Bruno, dopo essere stato medicato, fa ritorno a casa e qui, probabilmente, pulisce i coltelli utilizzati per il delitto e li getta in un bidone dell'immondizia, insieme ai vestiti insanguinati. La madre, appena giunge a casa poco prima delle 20, trova il figlio, sotto choc ed il marito, in un lago di sangue: chiede aiuto ad un vicino di casa che avverte i carabinieri. Sul posto i militari arrestano Bruno Magri che è stato poi interrogato fino a tarda notte.