Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'appello del sindaco Fabiano Bonato: "Attenti, chiamate le forze dell'ordine"

RACCOLTA FONDI PER UN PULMINO: TRUFFE TELEFONICHE A CARBONERA

Si spacciano per membri di una onlus o per funzionari del comune


CARBONERA – (gp) Non si fermano le tentate truffe telefoniche. Dopo l’allarme lanciato già nello scorso anno da numerosi Comuni del trevigiano (Villorba, Spresiano, Maserada, Istrana, Paese, Crocetta, Mansuè) e del veneziano (Mira, Dolo, Campagna Lupia, Camponogara), anche i cittadini di Carbonera sono finiti nel mirino di sedicenti membri di una onlus che si spacciano per incaricati del comune e affermano di raccogliere fondi per un servizio di trasporto per anziani, disabili e bambini. Il copione insomma è sempre lo stesso: chiedono un’offerta da versare su un conto corrente, o sono disposti ad andare a ritirarla in loco. Spesso si tratta di piccole cifre, in modo che nessuno faccia troppe domande ma alcuni cittadini insospettiti hanno segnalato la vicenda alla Polizia Municipale di Carbonera che ha deciso di intervenire. "E' urgente informare i cittadini che onlus o aziende che chiedono denaro per l’acquisto di attrezzature per anziani, disabili e bambini non sono in alcun modo incaricate dall’amministrazione comunale” fa presente l'Assessore Franco Moro. “E' una truffa, pertanto si invitano i cittadini ad avvisare i Carabinieri o la Polizia Municipale” è invece l’appello del Sindaco di Carbonera Fabiano Bonato.