Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Non ancora fissati i funerali di Roberto Magri, il 55enne ucciso dal figlio

DELITTO DI VIA GHIRADA: FIRMATO IL NULLA OSTA PER LA SEPOLTURA

Paula De Waal scrive su Facebook: "Bruno ti voglio bene"


TREVISO – (gp) I funerali non sono ancora stati fissati, ma intanto è stato firmato il nulla osta per la sepoltura di Roberto Magri, l'ex manager 55enne ucciso a coltellate dal figlio Bruno, 21 anni, nel loro appartamento di via Ghirada giovedì scorso. L'autopsia effettuata sul corpo dell'uomo dal medico legale Massimo Montisci ha chiuso un capitolo della vicenda, permettendo agli inquirenti di acquisire tutti gli elementi necessari per il proseguo delle indagini che vedono il giovane indagato per omicidio volontario aggravato dal vincolo di parentela. Dalla relazione del professor Montisci,è emerso che Roberto Magri è stato raggiunto da dieci coltellate, quattro delle quali profonde e al torace. Una ha reciso un'arteria provocando uno choc emorragico e un'altra ha perforato il polmone destro causando prima un edema polmonare a cui è seguita l'insufficienza respiratoria che lo ha stroncato. Una morte veloce, sopraggiunta nel giro di pochi minuti e avvenuta all'ora di pranzo, circa 8 ore prima del ritrovamento. Intanto dal proprio profilo di Facebook la madre dello studente e moglie di Roberto, Paula De Waal, ha postato un messaggio (“Bruno ti voglio bene”) che in poche ore ha avuto decine e decine di commenti. Amici, conoscenti e studenti che esprimono vicinanza alla docente universitaria dicendole di non mollare in questo momento così difficile.