Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Controlli incrociati con la banca dati: per i trasgressori scatterà la denucia

ABBONAMENTI DEL BUS FALSI, TOLLERANZA ZERO DELL'ACTT

In aumento i giovani con tessere con il codice contraffatto


TREVISO - Troppi abbonamenti degli autobus falsi, l'Actt adotta la linea dura. La società di trasporto pubblico di Treviso intensificherà i controlli: la verifica avverrà a campione direttamente a bordo incrociando i dati riportati sul titolo di viaggio con quelli della banca dati del servizio abbonamenti dell’azienda. A differenza di come avveniva con il semplice controllo visivo dell’abbonamento, l’addetto alla verifica si collegherà telefonicamente con il servizio abbonamenti per chiedere la corrispondenza dei dati anagrafici del possessore dell’abbonamento e la scadenza del titolo. Se l’abbonamento risulterà falso o manomesso, per il possessore scatterà la denuncia all’autorità giudiziaria per truffa e contraffazione. Lo stesso Direttore della società, Giacomo Colladon, ha annunciato che non vi sarà più alcuna tolleranza nei confronti dei possessori di falsi abbonamenti e che l’azienda presenterà denuncia querela per ogni caso segnalato indipendentemente dal fatto che i trasgressori siano maggiorenni o minorenni. Numerosi, infatti, sono stati i casi segnalati dai controllori negli ultimi mesi: si tratta, per lo più, di studenti. Sempre lo stesso il modus operandi: è stato accertato che è prassi diffusa tra gli studenti, fotocopiare il numero ed il codice di un abbonamento in corso di validità di un “amico compiacente” ed incollarlo sul proprio scaduto. A tal proposito la Direzione precisa che «Incorre in un reato non solo chi è autore di una contraffazione ma anche chi utilizza il contrassegno falso o presta il proprio per consentire ad altri la falsificazione». Trattandosi soprattutto di autori minorenni, fino ad ora l’azienda di trasporto pubblico locale aveva sempre agito con particolare cautela limitandosi al ritiro del’abbonamento e ad informare i genitori. Dato l’intensificarsi degli episodi, dai prossimi giorni scatterà in ogni caso la denuncia penale. Si segnala che i casi si sono verificati per lo più a bordo degli autobus ACTT ma che, nei giorni scorsi, ciò si è verificato anche a bordo di un autobus della società CTM s.p.a. di Castelfranco Veneto e Lamarca di Treviso.