Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il gip Silvio Maras conferma la misura cautelare per il 34enne

TENTATO OMICIDIO: ANDREA LORO RIMANE DIETRO LE SBARRE

La moglie Matilde Ardia migliora: ne avrà per altri trenta giorni


LORIA – (gp) Rimane in carcere Andrea Loro, il 34enne di Loria che la notte del 17 gennaio scorso ha tentato di uccidere la moglie, la 30enne Matilde Ardia, prima strangolandola e poi, simulando un incidente, dando fuoco all'auto. Il gip Silvio Maras ha sciolto la riserva rigettando le richieste dell'avvocato Lorenza Secoli, legale di Loro, e decretando che l'uomo deve rimanere dietro le sbarre. A spingere il giudice a prendere questa decisione non solo la gravità dei fatti contestati, ma anche il parere del pm Valeria Sanzari che si era espressa negativamente in merito a una modifica della custodia cautelare. “Non avevo intenzione di ucciderla, volevo soltanto darle una lezione. Con la tanica di benzina volevo soltanto spaventarla. Non so cosa mi è preso”. In sintesi queste sono state le parole pronunciate dall'uomo in sede di interrogatorio di convalida dell'arresto. Parole che non sono bastate a farlo uscire di galera. La moglie nel frattempo migliora anche se rimane ricoverata nel reparto Grandi Ustionati dell'ospedale di Padova. Ne avrà per almeno 30 giorni e, dopo il fatto, è costantemente seguita da uno psicologo che la sta aiutando a superare lo choc motivo subito dal tentato omicidio.