Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Padernello, potrebbero essere collegati ai recenti furti avvenuti in zona

CON UN RADIO-SCANNER IN AUTO DENUNCIATI DUE FRATELLI ROMENI

L'apparecchio era sintonizzato sulle frequenze delle forze dell'ordine


PAESE - In macchina, collegato all'autoradio, avevano un apparecchio ricetrasmittente sintonizzato sulle frequenze usate dalle forze dell'ordine. Il sospetto è che possano essere coinvolti nei numerosi furti messi a segno negli ultimi tempi a Paese e dintorni. I Carabinieri hanno fermato mercoledì, nel tardo pomeriggio, nei pressi di Padernello, una Passat Volkswagen blu, con targa romena: ad insospettire i militari, il fatto che l'auto si aggirasse in una zona di campagna, a quell'ora già ben poco illuminata e che alla vista della pattuglia abbia cercato di svicolare. A bordo due fratelli romeni: il più giovane I. S., 26 anni, residente a Paese, è operaio in una ditta del posto, l'altro, E. S, 41enne, è giunto in Italia da pochissimi giorni, ospite del parente. A loro carico nessun precedente. Gli uomini dell'Arma hanno subito notato lo scanner e la relativa lunga antenna, che i due avevano inutilmente cercato di nascondere sotto i giubbotti. Gli stranieri si sono giustificati, dicendo di aver acquistato la strumentazione nel loro paese natale, con l'intento di ascoltare le conversazioni dei camionisti di passaggio. I Carabinieri però sono convinti che fossero molto più interessati alle comunicazioni delle forze dell'ordine: hanno sequestrato l'apparecchio illegale e denunciato i due fratelli.

Galleria fotograficaGalleria fotografica