Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il video/ Concreta l'ipotesi di sgombero del collettivo Ztl Wake Up

EX TELECOM, ASSEMBLEA PUBBLICA CONTRO LO SGOMBERO

Continuano le attività, oggi vertice con Prefetto e Questura


TREVISO - Sembra essere sempre più concreto e immenente il momento dello sgombero, da parte delle forze dell'ordine, del collettivo Ztl Wake Up che un mese fa aveva occupato la sede abbandonata dell'ex Telecom, in via Dandolo. Il messaggio dell'azione testimoniava il bisogno e la volontà dei giovani di disporre un luogo di aggregazione dove poter riunirsi, organizzare e promuovere eventi e iniziative culturali per il territorio.

In pochi giorni il collettivo ha raccolto oltre un migliaio di firme a sostegno di questa esperienza e si è costituito un comitato di garanti composto da artisti, genitori e comuni cittadini.

Intanto continuano le attività: per oggi è stata organizzata un'assemblea pubblica per definire le prossime mobilitazioni contro l’ipotesi di sgombero esembrerebbe che una rappresentanza del collettivo abbia chiesto di ottenere, per domani, un incontro con il prefetto.

Continua anche il presidio dei giovani che a turno si danno i cambi per non lasciare vuoto lo stabile. Se lo sgombero dovesse verificarsi il collettivo ha dichiarato che farà resistenza passiva, quindi senza l'uso della forza.