Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

A rischio la candidatura Unesco per le colline del prosecco

L'ANTENNA DI PIANEZZE ARRIVA ALLA COMMISSIONE EUROPEA

L'eurodeputato Caronna: "Verificare il rispetto delle norme ambientali"


VALDOBBIADENE - Il caso dell'antenna radio di Pianezze arriva in Europa. L'eurodeputato del Pd, Salvatore Caronna ha presentato nei giorni scorsi un'interrogazione alla Comissione europea per chiedere se il traliccio, realizzato dalla società di Roberto Zanella, patron del gruppo Bella & Monella, sia compatibile con le norme comunitarie, in particolare in materia di ambiente e tutela della salute pubblica, e quali azioni intenda mettere in atto Bruxelles “per impedire il deturpamento di uno dei luoghi più suggestivi del patrimonio ambientale e culturale italiano”. Continua intanto la battaglia dei residenti contro la nuova antenna, alta una sessantina di metri. Proprio ieri è stato presentato, dall'avvocato Andrea Michielan, un secondo ricorso al Tar del Veneto contro l'autorizzazione concessa dal Comune e dalla Provincia alla società Klasse 1 per l'allacciamento alla rete elettrica. L'accusa è che il cantiere sarebbe continuato nonostante la Sovrintendenza abbia posto un vincolo di interesse paesaggistico. La stessa amministrazione provinciale aveva in un primo momento negato il benestare, mancando la dichiarazione ufficiale di fine lavori, salvo poi cambiare idea alcuni mesi dopo.

Lo stesso ministero dell'Agricoltura ha chiesto informazioni sull'infrastruttura, sottolineando come un territorio sia privo di strutture ad alto impatto per poter ambire ad entrare nel patrimonio mondiale dell'Unesco e come il traliccio rischi di compromettere la candidatura alla prestigiosa lista delle colline del prosecco di Conegliano e Valdobbiadene.

Paola Corrado, consigliere comunale del Pd a Valdobbiadene, ricorda l'intreccio tra scelte amministrative poco chiare e lacune legislative per evidenziare come la questione di Pianezze diventi un caso emblematico di tutela dell'ambiente.