Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Treviso, “Quali prospettive stiamo offrendo ai giovani? I giovani ci interpellano"

IL VESCOVO STA CON ZTL: "LA LORO DOMANDA DI SPAZI È LEGITTIMA"

Presa di posizione di Monsignor Gianfranco Agostino Gardin


TREVISO - “Quali prospettive stiamo offrendo ai giovani? I giovani ci interpellano. La loro domanda di spazi è legittima, è una richiesta di relazionarsi, di confrontarsi con i grandi problemi di chi è incamminato verso la vita adulta.” Sono parole di comprensione quelle pronunciate dal Vescovo di Treviso, mons. Gianfranco Agostino Gardin, nei confronti delle rivendicazioni di luoghi di aggregazione avanzate dai giovani trevigiani. Fa discutere lo sgombero dell'ex Telecom e la chiusura della giunta comunale nel dar risposta alle richieste del collettivo Ztl, che in un mese di occupazione dell'area dismessa dell'ex Telecom ha sensibilizzato la comunità trevigiana sulla possibilità di gestire e far rivivere luoghi abbandonati a favore della comunità.

“Manca una risposta dalla società e questo genera ulteriore sofferenza e insoddisfazione -continua il Vescovo- bisogna appassionare i giovani ai grandi problemi della società e della vita. Bisogna dar loro fiducia e ascoltarli. Pero' credo che ci voglia grande maturità umana per sapere ascoltare.”