Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Oderzo, lo studente non si recava più a scuola per paura di essere malmenato

ESTORSIONE AD UN 15ENNE PUSHER ALBANESE ARRESTATO

In cella un 21enne: aveva incaricato il ragazzo di spacciare marijuana


ODERZO - Un albanese di 21 anni, Nasufi Alban, è stato arrestato dai carabinieri di Oderzo per estorsione. Il balcanico,qualche settimana fa, aveva incaricato un 15enne marocchino, studente in un istituto superiore della zona, di rivendere ai suoi coetanei circa 50 grammi di marijuana. Il giovanissimo però, anzichè spacciarla, aveva deciso di consumarla per conto suo. Per lui è cominciato un vero e proprio incubo: Nasufi Alban ha cominciato a richiedere, minacciando il ragazzino con sms continui, un risarcimento di circa 300 euro. In un'occasione il balcanico ha anche atteso il 15enne fuori da scuola e lo ha derubato della carta d'identità, a mo' di garanzia per ottenere il denaro. Da qual giorno il 15enne, terrorizzato all'idea di poter reincontrare il suo aguzzino, non si è più recato a scuola. E' stato proprio l'istituto scolastico frequentato dal giovanissimo a dare il via all'indagine, partita segnalando al padre le assenze da scuola del figlio. Dopo la denuncia presentata ai carabinieri di Oderzo è scattata la trappola: il 15enne si è presentato all'appuntamento con l'albanese per consegnare una parte della somma richiesta, 100 euro. Dopo lo scambio, a cui ha assistito anche un amico del pusher, i carabinieri sono intervenuti ed hanno arrestato Nasufi Alban: lo straniero, in passato residente in provincia di Firenza, si trova ora riconchiuso nel carcere di Santa Bona. Perquisendo la sua abitazione i militari hanno rinvenuto un bilancino di precisione e la carta d'identità del 15enne.

Galleria fotograficaGalleria fotografica