Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/243: IN AUSTRALIA LA COPPA DEL MONDO A SQUADRE

Vince il Belgio, sesta la coppia azzurra Pavan - Paratore


MELBOURNE - Ancora nel clamore del trionfo di Francesco Molinari alla Race To Dubai, i giocatori azzurri sono chiamati a un altro importante appuntamento. A Melbourne, si gioca la 59ª edizione della Isps Handa Melbourne World Cup of Golf, la Coppa del Mondo a squadre che ha luogo al...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/242: SENZA SOSTA, L'EUROPEAN TOUR RIPARTE DA HONG KONG

La prima tappa della nuova stagione all'anglo-indiano Aaron Rai


HONG KONG - Ancora in aria il fragore per il successo di Francesco Molinari, l’European Tour riparte subito per la nuova stagione 2019, come di consueto in anticipo sull’anno solare. Riprende appena una settimana dopo la conclusione del precedente torneo a Dubai, dove Francesco Molinari...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/241: MOLINARI NUMERO UNO IN EUROPA

A Dubai conclusa la stagione del circuito continentale


DUBAI - Sul percorso dello Jumeirah Golf Estates, a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, si gioca l’ultima gara stagionale, il DP World Tour Championship, che va a concludere la “Race to Dubai”, con un montepremi di otto milioni di dollari. Sono ammessi i primi sessanta della...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'Inps precisa: bastano 15 anni di contributi entro il 1992

SALVI I PENSIONATI "QUINDICENNI" MA È GIALLO SUI NUMERI

Per la Cgil, nella Marca, sono almeno 2mila, per la Cisl 500


TREVISO - Salvi i pensionati “quindicenni”. Ovvero quei lavoratori che hanno maturato 15 anni di contributi per la pensione di vecchiaia: in seguito alla riforma Fornero, che ha innalzato la contribuzione minima a vent'anni, questi cittadini rischiavano di perdere il diritto alla quiescenza e di dover corrispondere altri cinque anni di versamenti. In attesa dei dati ufficiali dell'Inps, le stime del loro numero in provincia di Treviso divergono: secondo la Cisl sono circa 500, mentre per lo Spi, il sindacato dei pensionati della Cgil, il computo è di quattro volte tanto: almeno duemila persone interessate. Per entrambi i sindacati, in stragrande maggioranza si tratta di donne. Una circolare dell'Istituto di previdenza, su cui da tempo i confederali facevano pressione, ha chiarito che il limite di 15 anni è ancora valido per chi ha maturato il requisito entro il 1992, cioè prima della riforma Amato.