Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

A processo per tentata estorsione a sfondo sessuale un 27enne pugliese

STRIP IN WEBCAM CON RICATTO: "500 EURO O PUBBLICO I VIDEO"

Vittima, e protagonista dei frame a luci rosse, una 26enne trevigiana


TREVISO – (gp) Si spoglia davanti alla webcam assecondando le richieste di quell'amico conosciuto in rete, e a sua volta esprimeva qualche desiderio che lui prontamente avrebbe esaudito. Ma quegli incontri a luci rosse in rete le si sono ritorti contro. “Ho registrato le tue esibizioni hard – le avrebbe detto l'amante virtuale – Se non mi dai 500 euro pubblico tutti i video su YouTube”. In un attimo alla giovane e avvenente trevigiana è crollato il mondo addosso, sentendosi violata e umiliata. Ma la rabbia ha prevalso, tanto da spingerla a denunciare tutto alle forze dell'ordine. Quel gesto ha permesso di risalire all'identità del presunto sexy ricattatore e di mandarlo di fronte a un giudice. Alla sbarra per rispondere di tentata estorsione a sfondo sessuale è finito un 27enne di San Nicando Garganico in provincia di Foggia. L'uomo dovrà tornare in aula il prossimo 4 ottobre, giorno in cui verranno ascoltati i testimoni di accusa e difesa, oltre alla vittima, che non ha ancora deciso se costituirsi parte civile per chiedere un risarcimento danni per quanto avrebbe subìto.