Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Dopo i casi Benetton ed Electrolux, la parlamentare chiama il ministero

"LE GRANDI AZIENDE PAGHINO UN PREZZO PER DELOCALIZZARE"

La proposta del deputato trevigiano del Pd, Simonetta Rubinato


TREVISO - “L’annuncio degli esuberi da parte di Benetton ed Electrolux conferma come la crisi occupazionale sia l’emergenza economica e sociale alla quale può essere trovata risposta solo attraverso una forte collaborazione tra istituzioni, sindacati e organizzazioni imprenditoriali". Questo il commento di Simonetta Rubinato, deputato del Pd, all'indomani dela dichiarazione, da parte del colosso dell'abbigliamento e della multinazionale svedese dell'elettrodomestico, di cospicui tagli all'organico. "Nell’immediato vanno attuate le necessarie misure di protezione dei lavoratori, ma insieme occorre aiutare, con misure concrete di politica economica e industriale, il nostro sistema produttivo a riposizionarsi nel contesto della competizione globale, essendo ineludibile una sua profonda ristrutturazione.” La parlamentare trevigiana si è messa subito in contatto con il ministero dello Sviluppo economico per capire cosa si sta facendo: “Sul fronte Electrolux il tavolo nazionale è già convocato e sta lavorando, visto che ministero e sindacati erano stati informati già da qualche settimana dei nuovi esuberi - spiega Rubinato -. Sul fronte Benetton, ad oggi, non è stata avanzata alcuna richiesta di convocazione di un tavolo nazionale, forse perché sino ad oggi le parti hanno preferito gestire le trattative a livello territoriale. In ogni caso il ministero si è detto disponibile ad attivarsi in tal senso”. Ma l'esponente del Pd ribadisce la necessità anche di un intervento sul piano normativo. La stessa Rubinato, circa un anno fa, ha presentato una proposta di legge per salvaguardare l'interesse erariale, sociale ed economico del paese in caso di delocalizzazione delle grandi aziende, attraverso una disciplina precisa del prezzo di trasferimento applicabile alle organizzazioni transfrontaliere, sull’esempio della legislazione tedesca introdotta nel 2008.