Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, raggiro on line su Annunci-qui.com, indaga la polizia postale

"BARCA IN REGALO" SU INTERNET TRUFFATO ARTIGIANO 40ENNE

Spese per il trasporto dal Benin e lo sdoganamento per 2mila euro


TREVISO - Una barca in regalo, una Quick silver 540 con motore Mercury da 90 cavalli, messa in vendita sul portale internet Annunci-qui.com: un'occasione d'oro quella scoperta nel web da un artigiano trevigiano di 40 anni. Non poteva immaginare che dietro quella generosissima offerta si nascondesse una vera e propria truffa on-line. I primi dubbi dell'artigiano, sulla cessione gratuita dall'imbarcazione, sorgono quando scopre che la barca si trova nel porto di un piccolo stato africano, il Benin. Ed è proprio facendo leva su questo che il truffatore agisce per spillare soldi al malcapitato. Il 40enne è costretto a pagare in serie: 775 euro per lo sdoganamento della barca che avrebbe dovuto eseguire una sconosciuta agenzia di trasporti, 780 euro di spese per la conversione in conformità alle leggi italiane del natante, 425 euro euro in certificati ed infine una mazzetta, dall'ammontare imprecisato, per agevolare il passaggio della barca alla Dogana di Ventimiglia. Alla fine il 40enne, dopo aver sborsato oltre 2mila euro, si decide a sporgere denuncia alla polizia postale quando del venditore e della barca si perdono le tracce, forse perchè probabilmente non è mai esistita. Le indagini sul caso sono tutt'ora in corso.