Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

In aula per rapina e lesioni il 25enne Aziz Qazbour e il 31enne Abderrazak El Zairi

"SIAMO PENTITI": GLI AGGRESSORI RISARCIRANNO CARMELO MEROTTO

L'81enne di Farra di Soligo era stato picchiato e rapinato in casa


FARRA DI SOLIGO – (gp) “Siamo pentiti e vogliamo risarcire Carmelo Merotto”. Queste le intenzioni del 25enne Aziz Qazbour e del 31enne Abderrazak El Zairi, i due marocchini che lo scorso 23 dicembre picchiarono e derubarono l'81enne di Farra di Soligo nella sua casa di via Posmon. Difesi rispettivamente dagli avvocati Alessandra Nava e Jenny Lo Presti, i due imputati sono comparsi di fronte al collegio dei giudici del tribunale di Treviso per essere processati per direttissima. A fronte della volontà di risarcire il danno, i due hanno ottenuto un rinvio dell'udienza proprio per versare la somma alla vittima. Torneranno in aula il prossimo 28 febbraio, giorno in cui verrà pronunciata la sentenza: con ogni probabilità entrambi opteranno per un rito alternativo usufruendo quindi dello sconto di pena. Chiamati a rispondere dei reati di rapina e lesioni personali in concorso, i due si erano incolpati a vicenda nel corso dell'interrogatorio di convalida dell'arresto: entrambi avevano ammesso di essere entrati nella casa di Merotto e ognuno aveva accusato il complice di aver alzato le mani contro l'anziano. Quella sera a salvare Merotto dalla furia dei due marocchini era stata una vicina di casa la quale, sentendo le urla e i lamenti dell'81enne, aveva chiamato i carabinieri.