Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'impiegata 30enne sta meglio: per i medici poteva tornare a Loria dai suoi due figli

TENTATO OMICIDIO: MATILDE ARDIA E' STATA DIMESSA DALL'OSPEDALE

Andrea Loro chiede la scarcerazione, e intanto le indagini continuano


LORIA – (gp) Matilde Ardia, l’impiegata trentenne che era ricoverata nel reparto Grandi Ustioni dell’ospedale di Padova dal 17 gennaio scorso dopo che il marito Andrea Loro, 33 anni, avrebbe tentato di ucciderla stringendole le mani al collo e dando fuoco all’auto nella quale i due viaggiavano, è tornata finalmente a casa. I medici, visto il netto miglioramento delle sue condizioni di salute, hanno deciso di dimetterla permettendole di tornare nella sua casa di Loria e stare con i suoi due figli. Prima che Andrea Loro esca dal carcere servirà invece ancora tempo: il suo legale, l'avvocato Lorenza Secoli, è in attesa della decisione del tribunale del Riesame di Venezia che si è riservato in merito alla richiesta di modifica della custodia cautelare dal carcere agli arresti domiciliari. Nel frattempo l'indagine del sostituto procuratore Valeria Sanzari prosegue e in questi giorni è emerso un nuovo elemento: la sera in cui il 33enne simulò un incidente stradale dando fuoco all'auto con la moglie priva di sensi all'interno, Andrea Loro sarebbe tornato a casa non da solo ma accompagnato dal padre. Circostanza che ora è al vaglio degli inquirenti per capire come siano andate effettivamente le cose.