Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

VIDEO/ Resana, auto rubata con le targhe di un altro veicolo: blitz dei carabinieri

COLPO DA 30MILA EURO ALLA "LINEA LIGHT", LADRO IN CELLA

Pc e altro materiale sparito martedì notte, arrestato romeno 34enne


RESANA - Un bottino di 30mila euro con 15 tra computer Mac e portatili di varie marche e modelli. Questo quanto aveva trafugato una banda di ladri martedì notte all'interno dell'azienda "Linea light" di Castelminio di Resana. I carabinieri mercoledì sera hanno arrestato uno dei componenti della banda, il 33enne romeno Viorel Gagiu, e recuperato la refurtiva che era all'interno di un'auto, una Fiat Bravo, parcheggiata nei pressi di via don Marcantonio Rizzi. I militari, grazie alle immagini delle telecamere di sorveglianza della "Linea light", hanno identificato e poi rintracciato l'auto utilizzata per il colpo. Il mezzo è stato sorvegliato dai carabinieri per oltre 24 ore fino a quando, mercoledì sera, è giunto nel parcheggio il 33enne. Lo straniero ha preso le chiavi dell'auto, nascoste all'interno di una siepe, e l'ha aperta: i militari hanno subito bloccato ed arrestato il ladro. La vettura (al cui interno c'erano vari attrezzi da scasso, flessibili, cacciativi e ricetrasmittenti) era stata rubata lo scorso 26 gennaio in una concessionaria di Fara Vicentino, poco distante da Breganze: per rendere il mezzo pulito i malviventi hanno scambiato le targhe della Fiat Bravo con quelle di un mezzo dello stesso modello, di proprietà di una 45enne di Montecchio Petralcino. Per questo motivo il 33enne è stato anche denunciato per riciclaggio.

Ai nostri microfoni il comandante dei carabinieri di Castelfranco, Salvatore Gibilisco.


Galleria fotograficaGalleria fotografica