Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra un noto imprenditore di Riese Pio X per maltrattamento di animali

SPARA AI GATTI DEI VICINI DI CASA: LA LAV PARTE CIVILE AL PROCESSO

Due i casi contestati: un micio morto e un altro ferito gravemente


RIESE PIO X – (gp) La Lav si è formalmente costituita parte civile, con l'avvocato Veronica De Pieri (nonché presidente provinciale della stessa associazione in difesa degli animali), nel procedimento penale a carico di un noto imprenditore di Riese Pio X finito alla sbarra per uccisione e maltrattamenti di animali. Stando alle accuse l'imputato avrebbe sparato a due gatti, uccidendone uno e ferendo gravemente l'altro, con un'arma da caccia che legalmente detiene ma soltanto per uso sportivo. La doppia azione incriminata si sarebbe verificata a fine 2010: l'uomo, mentre si trovava all'interno della sua solida attività legata al mondo della floricoltura, avrebbe mirato contro i due animali con l'intento di farli fuori. Il motivo? Stando alle accuse l'uomo avrebbe agito in quel modo per porre fine ai danni che i gatti che vivono nelle abitazioni vicine alla sua attività avrebbero causato alle piante nel corso dei mesi. Sarebbero diversi i mici contro i quali l'uomo avrebbe puntato la propria arma, ma soltanto nei due casi sembrano esserci le prove che sia stato effettivamente lui a premere il grilletto.