Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Alla sbarra un noto imprenditore di Riese Pio X per maltrattamento di animali

SPARA AI GATTI DEI VICINI DI CASA: LA LAV PARTE CIVILE AL PROCESSO

Due i casi contestati: un micio morto e un altro ferito gravemente


RIESE PIO X – (gp) La Lav si è formalmente costituita parte civile, con l'avvocato Veronica De Pieri (nonché presidente provinciale della stessa associazione in difesa degli animali), nel procedimento penale a carico di un noto imprenditore di Riese Pio X finito alla sbarra per uccisione e maltrattamenti di animali. Stando alle accuse l'imputato avrebbe sparato a due gatti, uccidendone uno e ferendo gravemente l'altro, con un'arma da caccia che legalmente detiene ma soltanto per uso sportivo. La doppia azione incriminata si sarebbe verificata a fine 2010: l'uomo, mentre si trovava all'interno della sua solida attività legata al mondo della floricoltura, avrebbe mirato contro i due animali con l'intento di farli fuori. Il motivo? Stando alle accuse l'uomo avrebbe agito in quel modo per porre fine ai danni che i gatti che vivono nelle abitazioni vicine alla sua attività avrebbero causato alle piante nel corso dei mesi. Sarebbero diversi i mici contro i quali l'uomo avrebbe puntato la propria arma, ma soltanto nei due casi sembrano esserci le prove che sia stato effettivamente lui a premere il grilletto.