Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Il segretario federale in visita lampo sotto palazzo dei 300

MARONI A TREVISO DALLO SCERIFFO "TU SEI IL NUMERO UNO, IO IL DUE"

Comunali: "Per un alleanza con il PdL deciderā la Lega di Treviso"


TREVISO - Poco più di un centinaio di militanti nella piazza dove lo scorso sabato Grillo aveva richiamato oltre 5000 persone. Forse colpa del poco preavviso, ma è stata, comunque, calda l’accoglienza ricevuta dal Segretario Federale della nuova Lega Nord, Roberto Maroni in visita lampo sotto la loggia di Palazzo dei 300 nella roccaforte leghista Treviso.

Il sindaco Gobbo, il presidente della Provincia Muraro, il segretario provinciale Granello assessori e amministratori del territorio pronti a salutare il nuovo capo della Lega Nord e non mancava nemmeno il vicesindaco Giancarlo Gentilini, che ha motivato la presenza di Maroni a Treviso come un imprimatur per questa nuova Lega che riparte con lo stesso spirito di vent’anni fa quando iniziava la sua carriera di Sceriffo di Treviso. E Maroni risponde a Gentilini autodefinendosi “Sceriffo n.2 , il grande Sceriffo n.1 sei tu.”

Dopo la battuta si entra nel vivo del programma leghista: obbiettivo principale è la macroregione del Nord “Con Piemonte, Veneto e Friuli finiremo per avere un peso importante in Italia e in Europa”afferma Segretario Federale. A chi chiede dei malumori per l’accordo con il PdL risponde che il clima è buono. “C’è stata un po’ di sorpresa ma poi è passata e c’è stato l’impegno di tutti a sostener la lega. Uno dei più critici era stato Gentilini ma mi par di aver sentito stasera parole molto chiare.” E a chi paventa una possibile alleanza con il PdL in vista delle comunali di Treviso risponde che si consulterà con lo Sceriffo: “La Lega decide sulla base delle regole e delle proprie strutture territoriali, non c’è un ordine di scuderia che valga per tutto e per tutti e per sempre. Quindi la Lega di Treviso vedrà e deciderà: si vota a maggio e quindi c’è tempo.”

 


Galleria fotograficaGalleria fotografica