Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

L'incontro azienda - sindacati: trattativa aggiornata a lunedì

QUASI 500 LAVORATORI A RISCHIO NELL'INDOTTO BENETTON

Sono 87 i laboratori contoterzisti: 48 nella Marca


PONZANO VENETO - Sarebbero circa 500 i posti di lavoratori a rischio nei laboratori legati all'indotto Benetton. Il gruppo di Ponzano ha annunciato la riduzione delle commesse ai contoterzisti. Nell'incontro con i sindacati, l'azienda ha precisato i numeri della rete di ditte collegate: dopo l'interruzione dei contratti con 42 laboratori durante l'anno scorso, allo stato attuale, in Italia, sono 87 le piccole imprese che producono per United colors. Di queste, 80 sono in Veneto e 48 nella Marca. La società avrebbe confermato lo stop dei rapporti con i fornitori di capi di vestiario, mentre verranno mantenuti, almeno in parte, gli ordini a chi realizza accessori. Quello delle ripercussioni occupazionali nell'indotto Benetton è anche uno dei nodi che più preoccupano i sindacati. I confederali chiamano in causa anche le associazioni degli artigiani, per studiare possibili soluzioni comuni. Sugli altri aspetti del piano industriale, a partire dai 228 esuberi annunciati tra i poli trevigiani di Ponzano e Castrette, la trattativa nel merito è stata rinviata al prossimo incontro di lunedì 25 febbraio.