Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/220: BROOKS KOEPKA FA IL BIS ALL'US OPEN

Il terribile campo di Shinnecock Hills fa strage di big


TREVISO - Risale al 1891 la storia di questo percorso che nasce a 12 buche, alle porte di New York. Seguirono le altre 6 nel 1895, poi subì modifiche nel 1920, per essere completato nel 1931. Oggi il percorso è un par 70 di ben 6.808 metri. Da sempre considerato tra i più...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/219: DAI CONTI CORRENTI AL GREEN, LA SFIDA DEI BANCARI

A Ca' della Nave il torneo tra gli istituti di credito europei


MARTELLAGO - Patrocinato dalla Federazione Italiana Golf, c’è stato, al Circolo del Golf di Cà della Nave, l’incontro di Golf interbancario, tra i dipendenti degli istituti di credito d’Europa, il 17esimo, che ha impegnato il Club ospitante per cinque giornate. Si...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/218: UN GRANDE MOLINARI INFIAMMA L'OPEN D'ITALIA

La vittoria finale, però, va per un colpo al danese Olesen


SOLANO DEL LAGO (BS) - Eccoci arrivati all’Open d’Italia, il tanto atteso appuntamento, il maggiore del Golf italiano. Prologo domenica 27, in piazza Malvezzi e sul lungolago Cesare Battisti a Desenzano, era festa grande a Soiano del Lago: entusiasmo, curiosità, musica e...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Consueta festa di pubblico lungo il triplice percorso

LA DECIMA TREVISO MARATHON A SAID BOUDALIA E JOSEPHINE WANGOI

Alex Zanardi dominatore tra le hand bike disabili


TREVISO - Va a due atleti di origine africana, ma naturalizzati italiani la decima edizione della Treviso Marathon. In campo maschile si impone con 2.20.38 Said Boudalia, 44enne marocchino, residente a Sedico, da anni protagonista del podismo di fondo veneto. Boudalia, assiduo frequentatore della gara trevigiana, 5° nel 2009 e 6° nel 2008, guadagna un buon vantaggio sul secondo, l'ungherese Kovac, che conclude in 2.23.34. Terzo il primo dei trevigiani, il montebellunese Simone Gobbo: per lui buon debutto sulla distanza in 2.27.38.

Tra le donne, vittoria in 2.43.32 per Josephine Wangoi, 39 anni, keniana, italiana per il matrimonio con l'ex maratoneta Gianfranco Vergine. Anche per lei ultimi dieci chilometri in solitaria dopo il crollo dalla compagna di fuga, l'etiope Agtew. Seconda al traguardo, staccata di 2 mnuti e 12, la milanese Claudia Gelsomino, terza la trentina Laura Marin (3.50 di ritardo per lei), che bissa il piazzamento dell'anno scorso. Star della gara, però, è Alex Zanardi: il campione olimpico a Londra 2012 ha scelto Treviso per il suo esordio stagionale e non ha trovato rivali nella hand bike, chiudendo in 1.06.29. Con loro sotto il traguardo di piazza del Grano sfilano oltre 3.600 appassionati. Ben di più quelli lungo il percorso, che per il decimo compleanno, riproponeva le tre partenze: da Vittorio Veneto (dove sono partiti gli i corridori top tra gli uomini), Vidor (donne) e Ponte di Piave (disabili e pattinatori),




Galleria fotograficaGalleria fotografica