Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

VIDEO Treviso, un biglietto con la lista degli obiettivi, gli ultimi a Zelarino e San Biagio

CLONAVANO I POSTAMAT: IN CELLA

Le volanti fermano due moldavi, sequestrati 5mila euro e 50 schede


TREVISO - Due moldavi di 40 e 38 anni, Eughenie Cerga e Sergiu Dudca, entrambi residenti a Padova, sono stati arrestati domenica dalla squadra volanti della polizia per clonazione ed utilizzo di tessere bancomat. I due stranieri, fermati per un normale controllo, sono stati trovati in possesso di 50 tessere clonate, con tanto di pin scritto a penna, 5200 euro in contanti e tutta l'apparecchiatura per trafugare i codici dai Postamat, gli unici sportelli che finora la banda avrebbe assaltato. Rinvenuto dai poliziotti all'interno dell'auto degli stranieri un lettore di tessere skimmer, una microcamera per riprendere la tastiera e poter avere così a disposizione i codici pin degli utenti, una piccola memoria sim in cui immagazzinare i dati, gli attrezzi per effettuare le "installazioni" (colla, tenaglie, ecc.). Ad essere colpiti sarebbero solamente gli sportelli di Poste Italiane: in un foglio che è stato sequestrato ai due uomini c'erano ben sette indirizzi di Postamat del trevigiano, altri due a Mogliano ed uno a Zelarino. Nel navigatore satellitare utilizzato sono indicati gli indirizzi di alcuni Postamat già manomessi: gli ultimi due della lista sono gli sportelli di Zelarino e San Biagio di Callalta. I clonatori, ora in carcere a Santa Bona, avrebbero studiato gli obiettivi da colpire tra i più vulnerabili, spesso non dotati di telecamere di videosorveglianza.

Galleria fotograficaGalleria fotografica