Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Uno scambio di persona lo aveva portato di fronte al giudice

TRUFFA ALL'APPLE STORE DI PIAZZA POLA: IMPRENDITORE ASSOLTO

Colpito l'ABC Informatica: 10 mila euro pagati con un assegno rubato


TREVISO – (gp) Per l'accusa avrebbe acquistato 10 mila euro di materiale informatico e poi avrebbe pagato con un assegno risultato rubato. La dinamica dei fatti, ricostruita a processo, è chiara e confermata, ma l'imputato non è stato riconosciuto in aula dai titolari truffati ed è stato dunque assolto con formula piena per non aver commesso il fatto. In altre parole quell'imprenditore di Lodi, finito alla sbarra per truffa e ricettazione, è stato vittima di uno scambio di persona. O meglio, il vero truffatore ha usato le sue generalità per rimanere impunito. Di certo c'è che il negozio ABC Informatica di piazza Pola, centro specializzato nel commerciare prodotti Apple, si è ritrovato alleggerito di 10 mila euro di materiale. I fatti contestati risalivano al 19 novembre del 2009: un uomo si sarebbe presentato nel negozio di Piazza Pola ordinando quattro computer portatili, due fissi, due speaker, un hard disk esterno e due mouse wireless per un valore complessivo di 9.879 euro. Al momento di pagare si sarebbe presentato come il titolare della ditta “Europa Service sas” con sede a Limito di Pioltello e avrebbe consegnato al legale rappresentante dell'ABC Informatica l'assegno emesso dalla Banca Toscana. Ma quel titolo di pagamento era in realtà provento di furto.