Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Citazione diretta a giudizio per un 42enne di Godega Sant'Urbano

FULMINI SUGLI ELETTRODOMESTICI: RAGGIRO DA 40 MILA EURO IN AULA

Simulava incidenti domestici per incassare il premio assicurativo


GODEGA SANT'URBANO - (gp) Finirà davanti a un giudice a maggio per truffa ai danni dell'assicurazione, danneggiamento fraudolento e simulazione di reato. Il pm Valeria Sanzari ha infatti firmato la citazione diretta a giudizio per il 42enne di Godega Sant'Urbano che avrebbe stipulato polizze assicurative sulla casa per danni da fenomeni elettrici e avrebbe simulato incidenti domestici dovuti a temporali, fulmini e corto circuiti per incassare il premio. Un trucchetto che gli avrebbe fruttato almeno 40 mila euro, il corrispettivo per i 19 eventi accertati dalla Polizia di Stato della Procura di Treviso dal 2004 a oggi. Il 42enne, essendo proprietario di 4 abitazioni nella destra Piave e di una a Bibione, stipulava polizze assicurative con i più grandi gruppi italiani (Axa, Cattolica, Allianz, Aviva, Uniqa e Unipol) e poi, secondo l'accusa, ogni volta che si verificava un temporale affermava che un fulmine aveva distrutto gli elettrodomestici di una delle sue case e chiedeva di incassare il premio. Ai periti delle assicurazioni che uscivano per constatare i danni mostrava sempre gli stessi elettrodomestici bruciati e per coprire la truffa, falsificava i documenti di vendita e di riparazione degli stessi, oltre che le fatture, in modo da garantire che ogni volta venivano colpiti elettrodomestici nuovi o riparati.