Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, serata di tensione al River cafè di viale della Repubblica

CIOCCOLATINO SCATENA LA RISSA TRA BARISTA E CLIENTE

Magrebino 28enne colpito con una bastonata, indagano i carabinieri


TREVISO - Esasperato dalle continue offese, dalle minacce e dagli insulti ricevuti da un avventore, un marocchino di 28 anni, Mohammed Zayd, ha reagito colpendolo con una mazza di legno alla fronte. Questa la reazione del titolare del River cafè di viale della Repubblica, Claudio Rosin, 66 anni: quando lo straniero ha tentato di colpirlo con un pugno l'esercente ha risposto con la bastonata, per timore di essere sopraffatto. Il magrebino, soccorso da un'ambulanza del Suem118, ha riportato lesioni guaribili con 6 giorni di prognosi. Sul posto è giunta anche una pattuglia dei carabinieri che hanno raccolto le testimonianze di entrambi i protagonisti, compreso un trevigiano che era giunto presso il bar insieme al marocchino. L'episodio è avvenuto poco dopo l'una della scorsa notte. A far nascere la zuffa tra i due sarebbe stato un banalissimo cioccolatino: lo straniero lo voleva acquistare ed avere spiccioli per giocare ai videopoker. Rosin, dopo aver rigettato la richiesta di cambiare in monete una banconota, aveva spiegato al 28enne che aveva pochi spiccioli e che inoltre i videopoker erano guasti. Il magrebino, dopo l'ennesimo picche, ha cominciato ad apostrofare pesantemente il barista, tentando poi di aggredirlo. L'esercente, esasperato (due mesi fa la compagna era stata rapinata sotto casa da un gruppo di malviventi), ha quindi deciso di reagire brandeggiando la mazza di legno verso lo straniero, rimasto ferito con una piccola lesione alla fronte.