Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Venezia, Zaia: "Risultati saranno messi a completa disposizione della magistratura"

SCANDALO "MANTOVANI", REGIONE AVVIA IL NUCLEO ISPETTIVO INTERNO

Presieduto da Tiziano Baggio e coordinato dal segretario Mario Caramel


VENEZIA - Dopo lo scandalo seguito all'arresto per frode fiscale dell'amministratore delegato dell'azienda edile Mantovani, Piergiorgio Baita, (impegnato nella realizzazione di alcune opere pubbliche) la Regione corre ai ripari. La Giunta regionale, su iniziativa del presidente Luca Zaia, ha infatti deciso nella seduta odierna di istituire un “Nucleo ispettivo interno” temporaneo che, anche al fine di fornire la massima collaborazione alla magistratura inquirente, verificherà per gli aspetti amministrativi l’attività svolta dagli uffici e servizi regionali e dalle società controllate in riferimento alle vicende oggetto di analisi investigativa. Del “Nucleo ispettivo interno”, presieduto dal Segretario generale della programmazione, Tiziano Baggio e coordinato dal Segretario della Giunta regionale, Mario Caramel, fanno parte: Maurizio Gasparin, dirigente della Direzione Enti Locali, Persone Giuridiche e Controllo Atti; Daniela Palumbo, dirigente del Primo Servizio della Direzione Affari Legislativi; Maurizio Santone, dirigente della Direzione Ragioneria; Egidio Di Rienzo, dirigente della Direzione regionale attività ispettiva e vigilanza settore socio-sanitario veneto. La Giunta ha stabilito che il Nucleo dovrà effettuare una verifica documentale con riguardo alle società coinvolte nell’inchiesta, con particolare riferimento agli eventuali rapporti commerciali intercorsi e intercorrenti con soggetti aventi sede all’estero nonché alle modalità di affidamento a tali soggetti delle forniture di beni e servizi e di lavori, con dettagliata, documentata e motivata relazione per ogni singola iniziativa. Inoltre, l'attività di verifica dovrà essere estesa a tutte le società partecipate, anche indirettamente, dalla Regione, nonché alle società partecipate dagli enti strumentali regionali. I risultati di questo lavoro saranno messi a completa disposizione della magistratura e di eventuali iniziative che il Consiglio Regionale del Veneto vorrà intraprendere.