Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderą il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Archiviato il fascicolo a carico di Angelo Dammicco e Antonia Fregnan

TRAGEDIA DI MAROCCO: I NONNI NON HANNO RESPONSABILITĄ

Erano indagati per omicidio colposo per la morte della nipotina Vittoria


MOGLIANO VENETO - (gp) Si trattava di un atto dovuto, e come tale è stato archiviato. Il fascicolo aperto dal pm Gabriella Cama in merito alla morte di Vittoria Dammicco, la piccola di appena due anni deceduta il 27 agosto scorso dopo essere stata travolta da un vaso portafiori all'interno dell'abitazione dei nonni paterni in via Salvo D'Acquisto, una laterale di via Marignana a Marocco di Mogliano Veneto. Nel registro degli indagati erano stati iscritti, con l'ipotesi di reato di omicidio colposo, proprio i nonni, Angelo Dammicco e Antonia Fregnan. Una decisione presa dalla Procura per permettere di svolgere gli accertamenti del caso e fugare ogni dubbio sul fatto che si fosse trattato di una tragica fatalità. Gli esiti degli approfondimenti investigativi hanno infatti decretato che non è riscontrabile nessuna responsabilità a carico dei due coniugi che hanno assistito impotenti al decesso della loro nipotina. La piccola era infatti stata tenuta sempre sott'occhio da nonno e nonna e la tragedia si è consumata senza che potessero fare nulla per evitarla.