Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Due amici di 20 e 19 anni dal giudice per spaccio di sostanze stupefacenti

PUSHER PER PAGARSI IL VIAGGIO IN AUSTRALIA: 2 ANNI E MEZZO A TESTA

Sospesa la pena detentiva ma pagheranno una multa di 12 mila euro


MONASTIER – (gp) Sognavano di cambiare vita e di volare in Australia, e per mettere da parte il denaro necessario per pagarsi il biglietto aereo si erano trasformati in pusher di marijuana. Finiti di fronte al gup Elena Rossi per rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti, due operai di 19 e 20 anni hanno ottenuto un patteggiamento allargato (avendo meno di 21 anni) a due anni e sei mesi il primo, e a due anni, cinque mesi e 10 giorni il secondo. Per entrambi è stata disposta la sospensione condizionale della pena detentiva, ma non per quella pecuniaria: tutt'e due dovranno sborsare 12 mila di multa a testa. I due pusher improvvisati erano stati arrestati dai carabinieri di San Biagio di Callalta nella notte del primo ottobre scorso. Durante un normale controllo i militari decisero di controllare la Volkswagen Golf con a bordo i due giovani. All'interno dell'auto vennero trovati 5 involucri di marijuana e 515 euro in contanti. Poca roba se non fosse che, approfondendo le indagini, venne poi scoperto che in un casolare, che si è rivelato in seguito essere il deposito dei due ragazzi, erano stati trovati altri 100 grammi di droga e un bilancino. Analizzando il traffico telefonico dei due pusher, gli inquirenti vennero a conoscenza che il giro di clienti, tutti molto giovani e alcuni minorenni, era ampio: da San Biagio a Monastier ma anche Roncade e Treviso.