Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Critico il candidato sindaco Giovanni Manildo in merito alla decisione della giunta

"VIGILI IN VIA ROMA? MISURA TAMPONE, IL PROBLEMA RESTA"

Proposta per una Treviso "smart": "Lampioni come strumento d'allarme"


TREVISO - “Una misura “tampone” che non risolverà definitivamente il problema della sicurezza nei quartieri più a rischio”. Giovanni Manildo, candidato sindaco della coalizione Treviso Bene Comune, definisce così la decisione dalla giunta leghista di aumentare il presidio dei vigili urbani nella zona tra la stazione e Ponte San Martino. Una decisione che arriva dopo una lunga serie di lamentele da parte di commercianti e residenti che ogni sabato pomeriggio assistono all'arrivo di giovani, dall'atteggiamento non sempre pacifico, in quella che è ormai definita la “zona rossa” della città. “La presenza di un'altra pattuglia dei vigili servirà solo a tamponare l'emergenza, ma il problema non si risolverà – assicura il candidato sindaco - Gli amministratori leghisti stanno tentando di riprendere il controllo del territorio, ma la verità - prosegue Manildo - è che la situazione è sfuggita loro di mano. Dobbiamo rivitalizzare il centro di Treviso: le attività commerciali devono essere messe in condizione di guadagnare e i cittadini di tornare a scegliere la città anziché la periferia”. Manildo guarda poi alle esperienze delle altre realtà italiane dove l'idea di sicurezza va di pari passo con quella di città intelligente: “A Torino, nell'ambito del progetto sicurezza urbana, si è deciso di sfruttare le nuove tecnologie per trasformare i pali della luce in strumenti di allarme e videosorveglianza dei punti più critici della città. I costi sono più bassi si quelli previsti per i sistemi tradizionali. Senza contare che, muovendosi sulla base di idee “smart”, anche Treviso potrà pensare di accedere ai finanziamenti previsti dall'Europa.