Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fuoriserie fatte arrivare in Italia e rivendute a prezzo di favore ai concessionari

INTERMEDIARIO D'AUTO DA SOGNO: EVASIONE DI OLTRE 3,7 MILIONI

Denunciata 33enne di Castelcucco, scoperta dalla Guardia di Finanza


CASTELCUCCO - Auto da sogno, Bmw, Mercedes, Audi, Bentley, Porsche e Ferrari fatte arrivare da Austria e Germania, immatricolate e poi rivendute a concessionarie e società di leasing senza dichiarare un euro al Fisco. Era questa la frode architettata da una 32enne di Castelcucco: la donna, un'intermediaria già finita nei guai pochi anni or sono, avrebbe evaso dal 2008 al 2010 una somma di almeno 3,7 milioni di euro e omesso di versare 600mila euro di Iva con la classica "frode carosello". In questo modo le vetture venivano vendute a prezzi più bassi rispetto alla concorrenza. A scoprire la truffa al Fisco sono stati gli uomini della Guardia di Finanza di Castelfranco del comandante Barbara Femminilli. Le fiamme gialle hanno denunciato alla Procura l'imprenditrice per omessa dichiarazione e distruzione di scritture contabili. Non semplice il lavoro degli investigatori che sono partiti dai numeri di telaio di alcune fuoriserie immatricolate per arrivare ai venditori esteri e quindi alla mediatrice che avrebbe, nel corso degli anni, venduto almeno una cinquantina di vetture a prezzo di favore. La 32enne solitamente si procacciava i clienti attraverso internet o con il classico "passa parola". Complici del “sistema” architettato dalla donna anche tre concessionari della Castellana che lei riforniva e che rischiano ora di finire iscritti nel registro degli indagati.