Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

NovitÓ di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Fuoriserie fatte arrivare in Italia e rivendute a prezzo di favore ai concessionari

INTERMEDIARIO D'AUTO DA SOGNO: EVASIONE DI OLTRE 3,7 MILIONI

Denunciata 33enne di Castelcucco, scoperta dalla Guardia di Finanza


CASTELCUCCO - Auto da sogno, Bmw, Mercedes, Audi, Bentley, Porsche e Ferrari fatte arrivare da Austria e Germania, immatricolate e poi rivendute a concessionarie e società di leasing senza dichiarare un euro al Fisco. Era questa la frode architettata da una 32enne di Castelcucco: la donna, un'intermediaria già finita nei guai pochi anni or sono, avrebbe evaso dal 2008 al 2010 una somma di almeno 3,7 milioni di euro e omesso di versare 600mila euro di Iva con la classica "frode carosello". In questo modo le vetture venivano vendute a prezzi più bassi rispetto alla concorrenza. A scoprire la truffa al Fisco sono stati gli uomini della Guardia di Finanza di Castelfranco del comandante Barbara Femminilli. Le fiamme gialle hanno denunciato alla Procura l'imprenditrice per omessa dichiarazione e distruzione di scritture contabili. Non semplice il lavoro degli investigatori che sono partiti dai numeri di telaio di alcune fuoriserie immatricolate per arrivare ai venditori esteri e quindi alla mediatrice che avrebbe, nel corso degli anni, venduto almeno una cinquantina di vetture a prezzo di favore. La 32enne solitamente si procacciava i clienti attraverso internet o con il classico "passa parola". Complici del “sistema” architettato dalla donna anche tre concessionari della Castellana che lei riforniva e che rischiano ora di finire iscritti nel registro degli indagati.