Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/223: I SOCI AIGG SI SFIDANO SULLE DOLOMITI

Tre giornate in quota tra Alto Adige e Trentino


BOLZANO - Un interessante momento nelle gare dell’Associazione Italiana Giornalisti Golfisti: tre giornate di golf impegnativo, in aggiunta all’annuale challenge, per godere le Dolomiti. Nella giornata di apertura ci spalanca le porte il Golf Club Eppan (Appiano): un campo da golf a...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

VIDEO Vardanega: "La finanza resta un aspetto critico"

INTESA UNINDUSTRIA VENETO BANCA 50 MILIONI PER PRESTITI ALLE IMPRESE

Circa 15 milioni per anticipi dei crediti vantati dalle aziende


TREVISO - L'aspetto finanziario rimane uno dei nodi cruciali per le imprese trevigiane. Per cercare di facilitare l'accesso al credito, Unindustria e Veneto Banca hanno siglato una convenzione. L'istituto montebellunese metterà a disposizione delle imprese iscritte all'associazione industriali uno stanziamento di 50 milioni di euro per prestiti a tassi agevolati. Di queste risorse, circa 20 milioni arriveranno direttamente dalla banca per sostenere esigenze di liquidità: ogni azienda potrà richiedere al massimo 500mila euro, elevabili fino a 750mila. Altri 30 milioni di euro, invece, tramite le due società specializzate del gruppo, saranno suddivisi tra “factor” (ovvero, l'acquisizione da parte della banca di crediti vantati dall'impresa e non incassati) e leasing.

Nel 2012, 290 ditte hanno utilizzato le convenzioni stipulate da Unindustria con il mondo bancario, per un valore complessivo erogato di circa 40 milioni di euro, con l'86% delle richieste accolte. Questa nuova intesa, punta dare un ulteriore aiuto. Anche se Alessandro Vardanega, presidente di Unindustria, non si nasconde come permangano delle difficoltà.

Unindustria compirà una prima valutazione del merito creditizio. In questo modo la risposta alla domanda di prestito potrà arrivare più rapidamente (da Veneto Banca promettono non oltre 30 giorni), ma soprattutto, grazie alla convenzione, potranno essere finanziate anche aziende altrimenti escluse.


Galleria fotograficaGalleria fotografica