Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/200: DUSTIN JOHNSON CAMPIONISSIMO ALLE HAWAII

Il numero uno del ranking trionfa nel Sentry Toornament


TREVISO - Siamo ormai all’undicesimo torneo del PGA americano 2018, il Sentry Tournament of Champions, che si è giocato negli Stati Uniti al Plantation Course di Kapalua, da 4 al 7 gennaio. È l’undicesimo, giacché la prima gara della stagione, il Safeway Open,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/199: NEL 2018 L'OPEN D'ITALIA SUL LAGO DI GARDA

Novità di fine anno dal universo dei green italiani


TREVISO - Notizie che ci sono pervenute negli ultimi giorni e che val la pena di commentare. Cominciamo con l’Open d’Italia. Il 75° open d’Italia, la massima manifestazione nazionale di golf, non si giocherà nel 2018 al Golf Milano, bensì al Gardagolf country...continua

Golf
PILLOLE DI GOLFF/198: SI CONCLUDE IL CIRCUITO EUROPEO FEMMINILE

La protesta delle giocatrici: "Discriminate rispetto ai maschi"


Oggi parliamo di donne, di queste abili signore che si impegnano oltre misura alla ricerca del successo in Campo. A dire il vero, sono arrabbiate le golfiste europee, per la discriminazione che subiscono nel confronto con i maschi. Non conosco i motivi che generano questa scarsa considerazione, non...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il mobilificio di Francenigo al centro di una maxi evasione

IL FISCO CHIEDE GLI ARRETRATI AI LAVORATORI DELLA JESSE

I dipendenti avrebbero percepito parte della retribuzione in nero


GAIARINE - L'Agenzia delle Entrate ha inviato gli accertamenti sulle retribuzioni fuoribusta ai dipendenti della Jesse di Francenigo di Gaiarine. L'azienda, uno dei maggiori mobilifici della zona, è al centro di un'indagine della Guardia di Finanza: nel marzo del 2012 le Fiamme Gialle avevano contestato all'impresa ricavi non dichiarati per 19 milioni, con una contabilità parallela nascosta in una sorta di armadio segreto. I lavoratori avrebbero percepito parte dello stipendio in nero: proprio su quella quota, ora il Fisco chiede versamenti e sanzioni. Si tratterebbe di diverse centinaia di euro, in alcunin casi di migliaia di euro, a testa, per il momento relativi solo ai redditi del 2007, la prima annata ad essere presa in esame. Sul caso, si è tenuto un incontro con i sindacati, il sindaco di Gaiarine Loris Sonego e l'assessore provinciale al Lavoro, Michele Noal. Ferma restando la condanna di comportamenti illeciti, i partecipanti hanno sottolineato come i lavoratori rappresentano la parte debole nella vicenda: verrà chiesto un incontro all'Agenzia delle Entrate, per cercare una soluzione che non colpisca ulteriormente famiglie già in difficoltà. E - è stato ribadito - per salvaguardare la prosecuzione dell'attività produttiva: la Jesse oggi è in forte crisi, i 240 dipendenti sono in cassa integrazione a rotazione.