Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Il mobilificio di Francenigo al centro di una maxi evasione

IL FISCO CHIEDE GLI ARRETRATI AI LAVORATORI DELLA JESSE

I dipendenti avrebbero percepito parte della retribuzione in nero


GAIARINE - L'Agenzia delle Entrate ha inviato gli accertamenti sulle retribuzioni fuoribusta ai dipendenti della Jesse di Francenigo di Gaiarine. L'azienda, uno dei maggiori mobilifici della zona, è al centro di un'indagine della Guardia di Finanza: nel marzo del 2012 le Fiamme Gialle avevano contestato all'impresa ricavi non dichiarati per 19 milioni, con una contabilità parallela nascosta in una sorta di armadio segreto. I lavoratori avrebbero percepito parte dello stipendio in nero: proprio su quella quota, ora il Fisco chiede versamenti e sanzioni. Si tratterebbe di diverse centinaia di euro, in alcunin casi di migliaia di euro, a testa, per il momento relativi solo ai redditi del 2007, la prima annata ad essere presa in esame. Sul caso, si è tenuto un incontro con i sindacati, il sindaco di Gaiarine Loris Sonego e l'assessore provinciale al Lavoro, Michele Noal. Ferma restando la condanna di comportamenti illeciti, i partecipanti hanno sottolineato come i lavoratori rappresentano la parte debole nella vicenda: verrà chiesto un incontro all'Agenzia delle Entrate, per cercare una soluzione che non colpisca ulteriormente famiglie già in difficoltà. E - è stato ribadito - per salvaguardare la prosecuzione dell'attività produttiva: la Jesse oggi è in forte crisi, i 240 dipendenti sono in cassa integrazione a rotazione.