Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/222: FRANCESCO MOLINARI PRIMO ITALIANO A TRIONFARE NEL PGA TOUR

L'azzurro stravince il Quicken Loans National a Potomac


POTOMAC (USA) - Non mi dirà più il mio caro amico Fabrizio: "Molinari è bravo, ma non abbastanza! È quasi sempre nelle prime posizioni, ma non è capace di tirare fuori le p.… e portare a casa una vittoria nel PGA". Mi facevano soffrire queste parole,...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/221: AIGG, DOPPIA TAPPA PIEMONTESE AL BOGOGNO

I due persorsi del circolo novarese ospitano i giornalisti


BOGOGNO (NO) - In questa vallata del contado novarese, terra un tempo devota a Diana, dea dei boschi, già possedimento dei Visconti, degli Sforza, dei Borromeo, il cui abitato è contornato di colline moreniche, c’è il Golf Bogogno, “Castrum Novum” che...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/18: GOLF CLUB TRIESTE

Tra il Carso e il mare, lo storico campo del Friuli Venezia Giulia


TRIESTE - Trieste, città cosmopolita dallo spirito indomito, con qualche nostalgia dell’impero austroungarico, è città affascinante, punto cospicuo della struttura europea, adagiata sulla stretta striscia di territorio di quell’altopiano carsico a cavallo tra il...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

Treviso, secondo la GdF avrebbe sottratto dagli investitori oltre 3 milioni

STANGATA PER DANIELE VIDOTTO: IMPOSTE EVASE PER 1,3 MILIONI

Prosegue l'indagine sull'ex promotore finanziario del Credit Suisse


TREVISO - Beni acquistati per 650mila euro, un attico in Pescheria, a Treviso, per altri 600mila euro: sono solo una parte dei 3 milioni di euro sottratti dagli investitori del promotore finanziario Daniele Vidotto. Questo quanto emerge dalle indagini della Guardia di Finanza di Treviso che ha ricostruito un'evasione di circa 1 milione e 300mila euro di imposte evase: una vera e propria stangata. L'ex promotore del “Credit suisse”, ora radiato dall'albo, è a processo per truffa, appropriazione indebita e abusiva raccolta di risparmi. Ad essere raggirati sono stati decine di investitori, tra cui alcuni noti imprenditori clienti di “Credit Suisse” ma almeno una ventina sarebbero i creditori “fantasma” che credevano di essere clienti dell'istituto di credito elvetico ma non lo erano. “Chi nutre sospetti -ha ammonito il comandante provinciale Giuseppe De Maio- su chi si presenta come promotore finanziario chiami subito il 117”.