Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 

I carabinieri hanno arrestato Emanuel Lika, 23 anni, e Samael Ndokaj, 18 anni

GIOIELLI RUBATI TROVATI IN AUTO A DUE GIOVANISSIMI ALBANESI

I due, disoccupati e senza fissa dimora, avevano un tenore di vita elevato


SPRESIANO – (gp) Fermati per un controllo mentre si trovavano alla guida di un Bmw X5, due giovani si sono dati alla fuga a piedi ma sono stati bloccati e arrestati dai carabinieri del Norm di Treviso. Protagonisti della vicenda due ragazzi albanesi, Emanuel Lika, 23 anni, e Samael Ndokaj, appena 18enne. Il primo è stato arrestato per la violazione della legge Bossi-Fini mentre il secondo, sottoposto a fermo, è accusato di ricettazione. Perquisiti dai militari infatti, addosso ai giovani sono stati trovati gioielli, per un totale di 100 grammi d'oro, risultati rubati a un'impiegata 30enne di san Biagio di Callalta. Alcuni preziosi però, non ancora identificati come frutto di attività illecite, non sono ancora stati riconsegnati ai legittimi proprietari se davvero provento di furto. Di certo c'è che i due giovani, senza fissa dimora e disoccupati, conducevano un tenore di vita molto elevato, come testimoniano le foto sui loro cellulari posti sotto sequestro e le successive indagini dei carabinieri di Treviso. Al momento pare che fossero nella Marca in trasferta: il suv sul quale sono stati fermati è di proprietà di un parente di uno dei due ragazzi, anche lui albanese, che vive a Lucca.