Questo sito usa i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione.  Conferma Privacy Policy
Golf
PILLOLE DI GOLF/248: PADRAIG HARRINGTON CAPITANO DELL'EUROPA IN RYDER CUP

Nel 2020 l'irlandese guiderà il team continentale nella sfida agli Usa


ROMA - Sarà l’irlandese Padraig Harrington, a svolgere la missione di Capitano europeo alla Ryder Cup 2020, prossimo appuntamento americano fra Europa e Stati Uniti. Harrington è stato scelto da un Comitato composto dagli ultimi tre capitani del massimo circuito europeo: Paul...continua

Golf
PILLOLE DI GOLF/247: I CAMPIONI DEL PGA INIZIANO L'ANNO ALLE HAWAII

L'outsider Schauffele trionfa nel torneo riservato ai 37 vincitori del circuito


MAUI - Al Plantation Course di Kapalua, è andato in scena l’evento riservato alla crema del PGA, cioè ai 37 che hanno vinto un torneo nel circuito della passata stagione. Il Sentry Tournament of Champions ha luogo sempre durante la prima settimana di gennaio, sempre nel medesimo...continua

Golf
CAMPI DA GOLF/19: IL MOLINETTO GOLF & COUNTRY CLUB

Dai Celti agli Sforza, a Cernusco sul Naviglio si gioca tra la storia d'Italia


CERNUSCO SUL NAVIGLIO - Quello che colpisce maggiormente arrivando al Golf Molinetto, è di trovarsi all’improvviso in una realtà che si stacca completamente da tutto ciò che la circonda: il territorio tipico della Lombardia produttiva, dove la gente è soprattutto...continua

Invia Invia a un amico | Stampa Stampa notizia |  


 
ASCOLTA IL SERVIZIO ON-LINEAscolta la notizia

Dopo la sconfitta a San Marino il presidente Sellitto ha deciso di cacciarlo

TREVISO NEL CAOS: ANCHE RUOTOLO È STATO ESONERATO

Ruotolo: "Non ho parole...", da definire il nuovo tecnico biancoceleste


TREVISO - Dopo Agenore Maurizi, è toccato a Gennaro Ruotolo conoscere l'amarezza del licenziamento: il Calcio Treviso l'ha licenziato appena dopo la sconfitta a San Marino. In assenza di comunicati ufficiali, il nome del nuovo allenatore verrà comunicato probabilmente domani o al più tardi martedì.Questo il commento di Ruotolo dopo aver appreso la notizia: "Non ho parole: il calcio è un mondo bello ma strano, che può riservare certe cose, potrei raccontarvi ciò che era successo sabato allo stadio prima della partenza, ma non voglio creare polemiche, dico solo che ho chiarito un paio di cose con la, diciamo così, dirigenza. Aggiungo che non mi hanno mai davvero supportato: diciamo che aspettavano solo l’occasione buona, questa è la mia sensazione, non sono uno stupido. Che senso ha a sei turni dalla fine, tenendo conto che la Tritium doveva venire da noi?". La replica del presidente Franco Sellitto: "Con Ruotolo i risultati non sono arrivati, la squadra aveva bisogno al più presto di una sterzata. Però guardate che l’esonero non è mica ancora ufficiale, per correttezza lo comunicheremo domattina dopo che ci saremo riuniti."

In quanto alla partita, come detto il Treviso è stato sconfitto per 1-0 dal San Marino, in una gara a lungo dominata: decisivo un gol al 20' del secondo tempo di Doumbia che già aveva punito con due reti i biancocelesti all'andata. La Tritium viene a sua volta sconfitta, per 1-2, dal Trapani: nulla cambia in coda alla classifica con il Treviso sempre a -3 dai lombardi.

La cronaca. La partita si accende fin dalle prime battute. In avvio di match il Treviso, con Kyeremateng, fa subito paura alla difesa dei sanmarinesi: a due passi dal portiere l'attaccante viene però fermato. Si gioca in un clima tipicamente invernale. Mister Ruotolo schiera fin dall'inizio Madiotto, Strizzolo e Kyeremateng per cercare il colpo all'Olimpico di Serravalle contro il 4-3-3 di Leonardo Acori. Il San Marino (reduce dal doppio ko con Carpi ed Albinoleffe) punge al 24' con un colpo di testa di Coda sottomisura: fondamentale la deviazione in corner di Tonozzi. Il primo tempo si chiude senza sussulti delle due squadre. La prima azione degna di nota della seconda frazione è solo al 13' con il solito Kyeremateng, le cui sgroppate costringono spesso i sanmarinesi a fermarlo con le cattive. La squadra di casa prova a replicare al 17' con un gran tiro di Poletti che finisce di poco a lato. E' il preludio del gol che arriva al 20' con Doumbia su assist di Casolla. Intanto, a rendere ancora più amara la domenica dei biancocelesti, arriva la notizia del pareggio della Tritium con il Trapani: fortunatamente i siculi riusciranno poi a realizzare il 2-1 che lascia immutata la distanza tra le due squadre che si stanno giocando la salvezza. Ad un quarto d'ora dal termine mister Ruotolo prova a mischiare le carte: entrano Esposito, Picone e Allegretti per Burato, Strizzolo e Beccia. Al 39' Doumbia sfiora il raddoppio: Tonozzi neutralizza. Al 40' espulso Esposito per un brutto fallo a centrocampo.